“L’hai amata, vero?”

Lui sospirò

“Come posso risponderti? Lei era matta”

Sì passò la mano tra i capelli

“Dio se era tutta matta.

Ogni giorno era una donna diversa

Una volta intraprendente, l’altra impacciata.

Una volta esuberante, l’altra timida.

Insicura e decisa.

Dolce e arrogante.

Era mille donne lei, ma il profumo era sempre lo stesso

Inconfondible

Era quella la mia unica certezza.

Mi sorrideva sapeva di fregarmi con quel sorriso

Quando sorrideva io non capivo più nulla

Non sapevo più parlare ne pensare

Niente, zero

C’era all’improvviso solo lei

Era matta, tutta matta

A volte piangeva

Dicono che in quel caso le donne vogliono solo un abbraccio

Lei no

Lei si innervosiva

Non so dove si trova adesso ma scommetto che è ancora alla ricerca di sogni

Era matta tutta matta

Ma l’ ho amata da impazzire.”

-Charles Bukowski

Lo cercherai ancora,
inutile negarlo.
E in mezzo alla gente
avrai l'ansia di incontrarlo,
come la prima volta che l'hai visto.
E l'ultima volta che l'hai perso.
Sono convinto che cerchiamo la felicità nel posti sbagliati ed abbiamo riposto le nostre speranze su persone o cose che, semplicemente, non possono soddisfarci. Per quanto mi riguarda, sullo specchio sopra il lavandino ho scritto questa frase: «Ecco il viso della persona da cui dipende la tua felicità.»
—  John Powell, Esercizi di felicità
Amate
una persona
che vi farà venire voglia
di svegliarvi
sempre
prima del previsto,
per guardarla
qualche attimo in più
prima di uscire
e di dormire sempre
un attimo più tardi,
per farvi chiudere gli occhi
stanchi
di sonno
ma mai
stanchi di lei
—  M. Bisotti

Capisci che una persona non ti ama più quando non ti chiede come stai, quando ritarda, quando ti dimentica, quando non ha più tempo.

Capisci che non ti ama più quando non cura le tue ferite, quando lascia a casa l’antidoto, quando ride con gli altri e non con te.

I dettagli, sono i dettagli a fregarci. L’amore è un dettaglio.

Non è una questione di pienezza, di totalità, è invece una questione di gesti, di sguardi.

Se mancano, manca l’amore.

— Rimbaud

Vi auguro un uomo che vi porti al mare anche se non è più tempo, anche se non è più estate.
Che vi porti un fiore, senza che ci sia qualcosa per forza da festeggiare. Che vi porti il terzo caffè, se il primo e il secondo non vi sono bastati. Che vi porti a prendere la felicità, che vi rubi il cuore e il sonno, che vi canti una canzone, che vi dica quanto siete belle la mattina di un giorno qualunque.
Ecco. Vi auguro proprio questo, un uomo che faccia diventare quel qualunque, di speciale.
—  Labellezzadellepiccolecose - (via labellezzadellepiccolecose.)
Che sei pazza. So che sei pazza, e che hai così tanta dolcezza negli occhi che mi uccidi. E quando chiudi gli occhi sembri una bambina innocente. L'ultima volta che ti ho baciata mi sono ammalato di te, dicono io non voglia guarire. Ma perché dovrei? Io voglio andare all'inferno con te.
—  Charles Bukowski, Donne