alimenti

anonymous asked:

Ho appena visto sezionare una gallina e ho scoperto il processo di sviluppo delle uova, decidendo di conseguenza di non mangiarne mai più (sono già vegetariana). Ora, esiste un sito o una lista ufficiale precisa di tutti gli alimenti proteici compresi quelli vegetali da cui prendere spunto?

Ah, le gioie del corso di biologia dello sviluppo…

Comunque, puoi far riferimento al sito Il Piatto Veg, lì trovi tutte le info

asmodays-votary  asked:

Una domanda non strettamente medica: mi servirebbe, da linkare ad un amico, una tabella il più possibile completa della stagionalità degli alimenti... lei o qualcuno del team sapreste aiutarmi? Io trovo solo riferimenti parziali e spesso provenienti da fonti contaminate da ideologie alimentari assurde... Grazie dell'aiuto, e della costante disponibilità verso il prossimo.

Questa l’ho trovata piuttosto completa e comprensiva di fonte (link per poterla visualizzare in alta risoluzione):

Per il resto, posso solo chiedere a @pgfone se alcuni prodotti siano da serra (la mia lattuga e il mio sedano crepano i primi di ottobre) e a @firewalker se volesse aggiungere qualcosa sull’eventuale differenze dei valori nutritivi dello stesso prodotto in momenti stagionali differenti.

Concedersi degli attimi per darsi senso.

Mi piace riconoscere che nella mia autonomia so regalarmi emozioni inestimabili e insostituibili da quelle che mi vengono date dall’esterno perché, quest’ultime, hanno la necessità dello sforzo per farsele proprie e, a volte, anche troppo spesso, si è stanchi per metterci ad elaborarle. Però noi stessi siamo la fonte migliore di energia e dobbiamo sfruttarla finché non arriveremo, un giorno molto lontano, ad essere desolatamente attaccati ad una presa elettrica di una parete di un muro qualunque. Io nel mio piccolo mi fabbrico gioie fortissime ma da cose banalissime, come oggi: di fronte ad un freddo scaffale del supermercato a cercare l’alluminio per gli alimenti, accanto a me una coppia straniera la loro lingua e un cellulare in mano a discutere. Nella mia ricerca fugace, involontariamente ho poggiato lo sguardo sul display e ho notato il prodotto che cercavano. Nonostante ci fossero piantati davanti, non lo vedevano (a confronto neanche la nebbia fitta ad ottobre li batteva). Al che, preso quello che dovevo e riposto nel carrello, me ne sono andata. Ma fare passi su passi si dimostrò più e più un sentirmi formare un peso tra i polmoni e un ripetermi “torna indietro ad aiutali, fermati, torna indietro e aiutali, ti fermi? Torna indietro”, così per non tenermi il rimorso, ché so quanto mi ci attacherei, mi sono girata e sono tornata a dargli una mano. Gli ho mostrato quello che stavano cercando disperatamente indicandogli anche le varianti, e mi hanno ringraziato. E io con quel grazie timidamente susurrato mi sono sentita ripagata con il doppio del semplice gesto che ho fatto. Oppure in queste settimane che rientro tardi per pranzo, mentre aspetto l’autobus perennemente in ritardo, ci sono sempre persone che mi chiedono informazioni sulle altre corriere, o l’altro giorno in cui una ragazzina avanzando verso di me lentamente e fissandomi a tratti, mi si ferma di fianco e dopo aver preso coraggio mi chiede se ho una sigaretta. Fu più simpatico che altro quell’accaduto lì perché io sono la persona più disadatta per chiedere “da accendere”, io che non fumo, io che non posso (ma neanche lo farei se potessi, forse).
Tutti istanti, inaspettati, che torni a casa e ti senti un po’ più piena del giorno prima.

spaam  asked:

Doc, per una bimba di 8-9 mesi, alimenti con tanto calcio che non sia latte di mucca? Latte di mandorla, broccoli...?

prima di tutto l’acqua calcica (Ca > 150 mg/l), fossi in Italia ti direi Sangemini, che per i bambini è la più consigliata e di calcio ne ha poco più di 300 mg/l. Poi legumi decorticati, soprattutto ceci, latte di soia arricchito, latte di mandorla, crucifere, mandorle (sì, si possono prendere anche a 8-9 mesi), derivati dalla frutta secca (mandorle) e dai semi (sesamo) come creme, burri e roba simile. Sconsiglio pesci piccoli da mangiare con le lische tipo le acciughe perché… beh, perché a 8 mesi non è la cosa più sicura del mondo, non potendo masticare bene. Poi ci sono tempeh e tofu, yogurt di soia, fichi secchi. Inoltre le farine per fare le pastine spesso sono addizionate con calcio o ferro (magari non insieme, che l’uno impedisce l’assimilazione dell’altro), e anche le spezie (soprattutto il timo, la cannella e la salvia) sono spesso ricche di calcio.

Ovviamente poi i formaggi ma… visto che mi hai detto senza latte, li ho esclusi a priori

dimmi cosa mangi e......

Foto by Flickr

La neurobiologia ha stabilito alcuni legami tra cibi e emozioni:

Agrumi = Allontanano la malinconia e stimolano il cervello
Ananas = Fiducia in sé stessi, sicurezza
Avocado = Buona memoria
Bacche in generale = Purezza di pensiero
Banane = Calma e umiltà
Barbabietola = Coraggio
Ciliegie = Allegria
Datteri = Tenerezza, dolcezza
Fichi = Attenuano l'intransigenza
Fragole = Dignità
Frumento = Risolutezza
Granaglie = Forza di carattere
Lamponi = Amabilità
Lattuga = Calma
Mandorle = Controllo sessuale
Noce di cocco = Spiritualità
Uva = Devozione e divino amore
Pere = Serenità
Pesche = Altruismo
Pomodori = Energia mentale
Latte di mucca = Entusiasmo ed energia spirituale
Miele = Autocontrollo
Riso integrale = Mitezza
Sciroppo d'acero = Freschezza mentale
Spinaci = Semplicità
Tuorlo d'uovo = Energia diretta esternamente

Foto by Flickr

sarà vero?

Foto by Flickr

noi ci limitiamo a pensare che i cibi, oltre ad assolvere alla loro principale funzione di nutrimento, risvegliano in noi sensazioni, emozioni, ricordi, esperienze sensoriali: ecco il perché scegliamo una cosa piuttosto che un'altra anche a seconda del nostro stato d'animo. e’ anche vero che i cibi possono avere effetti sulla nostra sfera emotiva e non solo fisica: appagamento, libidine, felicità, rilassatezza, aggressività.

Foto By Flickr

queste sono senz'altro “esperienze” che ognuno di noi può verificare e che anzi, molto spesso, si provano ma senza riuscire a collegare i due aspetti.

Foto by Flickr

Alimenti che eliminerei dalla faccia della terra

Dopo aver provato questi alimenti, posso constatare che mi fanno schifo:

  1. Aranciata normale (è troppo dolce, bevo solo quella amara)
  2. The alla pesca (puzza)
  3. Vino bianco (fa schifo)
  4. Vino rosso (fa schifo)
  5. Birra (mi nausea)
  6. Vodka alla menta (brutti ricordi…)
  7. Caffè (fa schifo)
  8. Gingseng (fa schifo)
  9. Qualsiasi succo di frutta (tranne quello alla pesca, ammesso che non sia troppo dolce)
  10. Latte caldo liscio (puzza)
  11. Latte condensato (troppo dolce)
  12. Spremuta d'arancia, ma solo se troppo dolce
  13. Cocco (puzza)
  14. Fichi (troppo dolci)
  15. Pere (non so perché, ma mi fanno schifo)
  16. Melone bianco (non sa di niente)
  17. Ribes (sono aspri)
  18. Frutta tropicale in generale (tranne l'ananas già tagliata)
  19. Datteri (troppo fibrosi)
  20. Carciofi (fanno schifo)
  21. Finocchi (fanno schifo)
  22. Cavoletti di Bruxelles (fanno schifo e puzzano)
  23. Cetrioli (sono amari)
  24. Insalata (tranne la rucola)
  25. Qualsiasi verdura bollita (tranne le patate e le carote)
  26. Olive nere (non mi piacciono, ma non so il perché)
  27. Mais dolce in scatola (sembra di masticare sassolini)
  28. Mais fritto (puzza)
  29. Popcorn (sembra polistirolo)
  30. Pizza senza pomodoro (la pizza VA col pomodoro)
  31. Fette biscottate (troppo secche)
  32. Pane carasau troppo fine (si sbriciola)
  33. Pane integrale (non mi piace)
  34. Cannella (puzza terribilmente)
  35. Propoli (puzza terribilmente)
  36. Anice (puzza)
  37. Mostarda (troppo dolce o piccante)
  38. Qualsiasi alimento piccante (sono delicata)
  39. Cioccolato Kinder e Milka (troppo dolce)
  40. Cioccolato fondente (non abbastanza dolce)
  41. Cioccolato bianco (troppo dolce)
  42. Cioccolata calda troppo densa o troppo liquida
  43. Gelato al cioccolato (mi stufa)
  44. Marmellata (troppo dolce)
  45. Yogurt (non mi piace…)
  46. Panna montata
  47. Qualsiasi pesce con spine (tranne salmone affumicato e tonno in scatola)
  48. Bastoncini di pesce (bleah)
  49. Crostacei non sgusciati (troppa fatica)
  50. Molluschi non cotti (bleah!!)
  51. Petto di pollo arrosto (è asciutto)
  52. Bistecca non al sangue (diventa stopposa)
  53. Frattaglie (tranne il fegato)
  54. Trippa (mi fa senso)
  55. Cassoela (fa schifo)
  56. Lingua (mi fa senso)
  57. Wurstel (ha una consistenza inquietante)
  58. Formaggi poco saporiti
  59. La cucina cinese in generale (ha tutto lo stesso terribile sapore)
  60. Pasta scotta (è colla)
  61. Pasta riscaldata (potrei vomitare)
invitation dinner 1/2

inside the inari sushi.

cold served pumpkin soup.

roast beef with common fig, sweet potato, and tomato.

Japanese persimmon in the ground wall-nuts sweet sauce.

tofu. it was different from the one in supermarket :)

sashimi plate :D

mushroom, pumpkin, carrot, fig, soft bamboo, lotus root, burdock…

they all were cooked well and soft.

tiger prawn sashimi.

a waiter brought a pot with alive tiger prawn inside and asked us the cooking way.

we liked it sashimi.

mochi tempura and clear soup of matsutake mushroom rolled with pike conger came.

invitation dinner 2/2

lobster sashimi. it was still alive. i am so barbarian :D

fig tempura. very strange but it is ture.

mozuku, a kind of seaweed in vinegar soup.

grilled barracuda.

a dessert came for half time break :)

steamed roll.

eel inside. the rice was sticky rice.

let’s open it.

it is like cream stew. i found mushroom, scallop, and prawn.

grilled tiger prawn head. head was also cooked and on the table.

fried tiger prawn. jacket was thin.

rice ball perilla flavoured.

miso soup with lobster head.

melon. the dinner was end with the melon and a cup of green tea.

i took away some dishes which i couldn’t eat :D

too much delicious food :)