abbordaggio

Ma veramente non si sono ancora estinti quei “poeti contemporanei” delicatissimi che, con finestrino della macchina abbassato, braccio rigorosamente fuori, musica a palla, mezzo chilo di gel nei capelli e occhiali da sole specchiati, urlano apprezzamenti molto sobri a noi malcapitate fanciulle che passeggiamo per strada e che già abbiamo i nostri mille mila problemi, paranoie e incazzature a cui pensare? Questo tipo di abbordaggio non va più di moda dai primi anni 2000, e poi è imbarazzante. Quindi anche basta, dai. Tanto non concludereste comunque nulla, se non il lasciarci parecchio schifate. Preservate la vostra pseudo dignità, mettete questa raffinata arte di abbordaggio da parte, e donate un euro per ogni stronzata che esce dalla vostra bocca alla ricerca.

Ancora il tamarro su Facebook, via mp

Vorrei rendervi partecipi delle mie disavventure. Il tamarro discotecaro di oggi mi scrive dei messaggi privati su fb. Lo scritto tra parentesi lo aggiungo io adesso.

Lui: Ciau  cm va t andrebbe di conoscerci ? anche te giovedi boca? 
(il boca è un locale della mia città, abbreviazione di “bocadillo” e si dia il caso che cliccai “partecipo” ad un invito per una serata) 

IO: ciao G. Io vado sempre al boca…

Lui: ti va di conoscerc meglio  kiss (gli compriamo una vocale e dei segni di punteggiatura?
sempre se nn sei fida ovviamnt se nn sono un disturbo

IO: che vuol dire “non sei fida”?

Lui: se non sei impegnata con qualche ragazzo

IO: ommioddio, ma realmente ci stai a prova’ tramite messaggio su facebook? O_O

Lui: no hai capito male ho solo detto se ti va di conoscerci nn significa chissa quale secondo fine strano
(Seh, seh…) 

IO: aaaah, scusa. E Perché, se ero “fida” non potevamo conoscerci lo stesso?
(Non ha capito che lo stavo prendendo per il culo?) 

Lui: infatti ho aggiunto se non sono un disturbo , xche puo capitare che hai lo zito assillante o geloso che telo impedisce
tutto qui 
(zito in siciliano=fidanzato) (telo???)

IO: Aaaah, ecco, bravo, vedi? Tu sì che calcoli tutte le possibilità. Io non ci avrei pensato… io domani credo di andare al boca. Se mi riconosci e hai le palle, fermami e presentati. Offrimi un bicchiere e ci conosciamo.

Lui: secondo te sarei cosi scemo a farlo o affruntarmi===??’ (=vergognarmi)
perfett vedro di esserci anche io e vediamo se nn ho le palle 
a dmn signorina C. se siam li entranbi  buona sera

IO:anche a lei signor G.

Guardate, solo per quel “entraNbi” vale la pena vederlo in faccia e sputargli in un occhio! Voglio conoscerlo per due ragioni: 
1) Scroccargli più vino possibile;
2) invitarlo a frequentare un corso accelerato di morfosintassi e grammatica dell'italiano.