Primo-Levi

«Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici: 
Considerate se questo è un uomo 
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no. 
Considerate se questa è una donna, 
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo 
come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole. 
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via, 
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.»

- Primo Levi

6

Best Popular Science Books, part two

Here’s the second part of the legendary books on scientific discoveries, ideas and influental stories: true classics that are recommended for everyone.

Six Easy Pieces: This compilation of six lectures by Nobel Prize winner Richard Feynman is intended for as wide an audience as possible. The chapters are primarily qualitative in nature, with a minimum of formal mathematics. They discuss atoms, basic physics, the relation of physics to other sciences, the conservation of energy, gravitation, and quantum behavior. 

The Man Who Mistook His Wife for a Hat and Other Clinical Tales by Oliver Sacks (1985): In these profiles of patients with unusual neurological disorders, Sacks revolutionizes the centuries-old literary tradition of presenting clinical case studies. Far from dryly reporting each case, these tales remain deeply human. Legions of neuroscientists now probing the mysteries of the human brain cite this book as their greatest inspiration. 

In the Shadow of Man by Jane Goodall (1971): Dr. Jane Goodall’s account of her life among the wild chimpanzees of Gombe is one of the most enthralling stories of animal behavior ever written. As she came to know the chimps as individuals, she began to understand their complicated social hierarchy and observed many extraordinary behaviors, which have changed our understanding of the profound connection between humans and chimpanzees.

The Immortal Life of Henrietta Lack by Rebecca SklootHer name was Henrietta Lacks, but scientists know her as HeLa. She was a poor black tobacco farmer whose cells—taken without her knowledge in 1951—became one of the most important tools in medicine, vital for developing the polio vaccine, cloning, gene mapping, and more. This book tells a riveting story of the collision between ethics, race, and medicine.

The Periodic Table by Primo Levi (1975): The stories are autobiographical episodes of the author’s experiences as a Jewish-Italian doctoral-level chemist and a survivor of the Holocaust, under the Fascist regime and afterwards. Every story, 21 in total, has the name of a chemical element and is connected to it in some way.

Under a Lucky Star by Roy Chapman Andrews (1943): Roy Chapman Andrews made scientific history during the 1920s by leading five expeditions into unexplored reaches of the Gobi desert. He emerged with more than 350 new species (including the dinosaurs Protoceratops and Velociraptor), the first fossils of Cretaceous mammals, and the first nests of dinosaur eggs. He packed out plenty of wild tales, too, which are woven into this autobiography.

find me on Instagram, Facebook & Tumblr

Per le persone morte per mano di qualcuno che non si può definire umano; Per tutti coloro che avevano un futuro davanti a se; Per coloro che hanno sofferto e si sono visti strappare via tutto; Per quelli che hanno perso la dignità; Per chi non ha avuto la possibilità di definirsi libero; Per chi non aveva nemmeno la libertà di amare chi amava; Per chi viveva di continua speranza e per chi la speranza l'aveva persa ormai da tempo; Per coloro che non ce l'hanno fatta; Per chi non aveva più niente; Per coloro che si sono sacrifici proteggendo le persone che amavano;Per chi ha visto i loro sogni morire ancor prima di nascere; Per coloro che sono stati condannati solo per divertimento o sfizio; Per tutti quelli che ancora si chiedono il perché di ciò; Per cercare un perdono che nessuno di noi merita; Per non dimenticare di essere consapevoli che oggi è tutto uguale a ieri; Per non dimenticare il dolore e le lacrime versate; Per non dimenticare chi siamo stati e chi spero non saremo mai più.

27 Gennaio 1945