Put the flowers in the doorstep with @g_rss •
#architecture #architectureporn #design #composition #urban #sunsetlovers #art #architecturelovers #landscape #lines #beautiful #archilovers #style #archidaily #geometry #perspective #pattern #primeshots #arquitectura #architettura #lovedomus #HuntgramArchitecture #igersitalia #mdw2016 #whatitalyis #vsco #milano #vscocam #huntgramitaly #mdw

Made with Instagram

Posti liberi in settimana @builtstrong.tattoo info 📩edosailor@gmail.com ☎️3396837859 #edo #sailoredo #edoardobenazzi #milano #tattoo #milanotattoo #builtstrongtattoo #besttradtattoos #topclasstattooing #oldlines #tattoolifemagazine #traditionaltattoo #classictattoo #tattooitaliamagazine #italiantraditionaltattoo #best_italian_tattooers #tradworkers #thebesttattooartists #thebestitaliantattooartists #tattoomadeinitaly

Made with Instagram

Alain Delon Jane Fonda during the filming of “Les Félis” (“Love Cage”). Antibes 1964
By Edward Quinn

Courtesy Suite 59 Gallery
@59magazine

#alaindelon #janefonda #car #monaco #vintage #milan #milano #miaartfair #gallery #photofair #bnl #lavazza#eberhard #ferrari #iulm #pixalib #edwardquinn #art #artist #french #irish #movie #59gallery #exhibition #love (hier: MIA Photo Fair)

Made with Instagram

In questi giorni non ce la faccio proprio a studiare, ci provo, ma patologia proprio non mi va giù. Oggi dopo uno dei mille corsi che seguo in questo periodo mi sono fatta una bella camminata assieme ad una mia compagna di corso simpatica. Ci siamo prese un bagel in piazza 24 maggio e siamo andate a mangiarlo su uno dei ponticcioli della darsena. Non avevo mai mangiato un bagel e mi é piaciuto molto, poi a colazione fanno il menù da 5€ con bagel, spremuta e caffè americano e penso proprio che tornerò. Solo che abbiamo preso un freddo assurdo perché nel frattempo era andato via il sole. Anche lei é molto dubbiosa sulla specialistica. Comunque ora sono sotto al piumone a mangiare un biscotto e a pensare che la vita vale proprio la pena di essere vissuta.

Tutto iniziò il 2 luglio 2014.
Quel giorno mi sdraiai su un prato, a brighton, in Inghilterra.
Ero in vacanza studio, e tutti stavano facendo attività: chi giocava, chi parlava al telefono o con un amico, chi ascoltava la musica. Io, semplicemente, ero distesa a guardare il cielo.
Proprio in quel momento una ragazza si sedette di fianco a me, e attaccò bottone. Ci mettemmo a parlare, e trovammo subito una grande sintonia.
Ci baciammo, dopo qualche giorno di simil-convivenza. Da allora, non c'è stato giorno in cui io non l'abbia pensata.
Dopo quel bacio iniziammo a frequentarci e io capii che davvero provavo qualcosa per lei.
Tornammo in Italia, io a Milano e lei a Genova. Ci perdemmo. Ci facemmo molto male vicendevolmente.
Per lei non era il nostro momento, io non volevo ammettere che i sentimenti che provavo erano autentici.
Così in mezzo a difficoltà e paure passarono quasi due anni quando, a dicembre 2015, capii che era giunto il momento: chiudere il nostro capitolo per sempre o provarci davvero ad essere felice?
Dopo parecchi dubbi decisi per il solito “o la va o la spacca” e le scrissi, il 16 gennaio 2016.
Beh, che dire?
Ci siamo riprese.
E non ho chiuso il capitolo, ho iniziato a vivere e ho iniziato il libro che mi starà accanto tutta la vita.
Stiamo insieme da poco, e abbiamo attraversato difficoltà enormi, vere e proprie montagne. Insomma, davanti a noi la distanza cos'è? Una questione numerica che verrà risolta presto.
Davanti a questo quadro si è coronato il mio sogno: portarti nel mio mondo fatto di arte, e amarti pure lì.
Ricordati che l'amore vince sempre, soprattutto il nostro.
Beatrice

@sevenwondersahs