Caprio

“A volte mi sentivo di troppo, troppo anche per me.
Eppure io proprio non riesco a essere qualcuno che non sono.
Non riesco a non voler bene quando ne voglio. A ignorare, quando vorrei parlare. Non riesco a fingere, a trasformarmi in una maschera d'indifferenza, io proprio non ce la faccio.
E lo so, lo so che i tempi sono quelli che sono, e che questo non fa tanto "figo”.
Giocano tutti a fare i duri, gli stronzi, quelli che se ne fregano, che non ci pensano, giocano tutti a fare gli acidi, gli strafottenti, gli indispensabili e inafferrabili, e forse per questo rimarrò sempre un po’ dietro, sempre un po’ fuori, sempre un po’ in disparte, lo so.
Lo so, e non mi importa.
Terrò per me la mia dolcezza, e i miei film mentali, e le mie paranoie, e le parole vere: mi terrò per me, che in fondo sto benissimo così.
Non mi lascerò cambiare.
Non mi farò sporcare.“
@petalidime (Serena Di Caprio)

Non sentirti meno bella solo perché qualcuno ti ha detto di non esserlo. Non sentirti meno in gamba solo perché ti è stato assegnato un certo numero. Non aver paura di ammettere che ti senti spesso sola, che preferisci stare sola: c'è un tempo per star soli e un tempo per far festa, è la tempistica del cuore. Non farti condizionare da un'idea stereotipata, un'opinione comune, giusto per “sentito dire”. Non ti accontentare di strade che non ti appartengono, amori che non ti soddisfano, amicizie che ti intristiscono. Non rinunciare a te stessa, mai. Anche se dovesse sembrare più semplice, la strada più facile. Non rinnegare ciò che sei, mai.
—  Serena Di Caprio, in Petali di me