1989 91

youtube

In 1988, actress Isabella Rossellini coaxed her then-boyfriend, film director David Lynch, into making his proper acting debut in the indie drama “Zelly and Me”, directed by Tina Rathborne.

Playing the suitor to Rossellini’s French nanny, David Lynch delivered a warm, tender supporting performance that has not been widely seen due to the film’s unavailability on home video (it has only ever been released on LaserDisc and VHS).

Lynch later returned the favor by letting Tina Rathborne direct two episodes of his and Mark Frost’s acclaimed TV series, “Twin Peaks” (1989-91).

This 15 minute montage compiles all of David Lynch’s scenes from the film, sourced from an old VHS recording off Danish national television.

9

“Could you do a photoset with some mostly unknown Christines? Like 90s u/s or principals whom people don’t basically know?”

A homage to all the “pre internet” principal or alternate Christines of the 90s who was never represented in a cast album and maybe not even in the souvenir brochures, here represented with:

  1. Josie Walker, alt. in the UK Tour 1993, West End 1996-97,
  2. Lori Zeglarski, alt. in Hamburg 1999,
  3. Katrina Murphy, alt. in the UK Tour 1998-99, West End 2002,
  4. June Crowley, alt. in the Canadian Tour 1991-94
  5. Claudia Dallinger , alt. in Vienna 1988-89,
  6. Cristin Mortenson, alt. in San Francisco 1993-96,
  7. Beverley Worboys, alt. in Basel 1996-97, u/s in West End 1995-96,
  8. Diane Fratantoni, alt. in the US Tour 1995,
  9. Tua Åberg, principal in Stockholm 1989-91.
9

1. !971-73, in the early ‘70s, the logo changed frequently, but this was the main one at this point.

2.1986-89, the first computer-generated title sequence featured this logo. Groundbreaking at the time!

3.1969-71, first seen in black and white, a more mirrored version appeared in later colour editions.

4. 1967-69, often mistaken as a one-off logo for the '67 Xmas special, this neon sign was used for two years.

5. 1964-67, the first discernible logo, used sporadically throughout the early years.

6. 1995-99, a further relaunch and everything went industrial for the mid-'90s Britpop era.

7.1973-86, launched with the 500th show, this iconic sign is still regarded by many as the logo.

8. 1989-91, another makeover and this logo was found at the end of the title sequence.

9. 1999-present, notice the reference to the very first logo? Worldwide syndication means this one will be around for some years to come.

9

Jill Washington, member of the original West End cast, and Christine in West End 1989-91, 1993-95, and again in 1998. 

Here with: 1. Julia Goss and Kimberley Patridge, 3. Simon Bowman, 4. Ethan Freeman, 5. Martin Smith, 6. Peter Karrie, 7. Robert Meadmore, 8. Simon Bowman, 9. Clive Carter. 

My Forever Follows :)

So I’ve had this blog for about a year now and I have followed some truly amazing people that I want to meet and hug and fangirl with in real life.
and so it begins:

ALSO I MIGHT ACCIDENTALLY MISS PEOPLE SO IF YOU ARENT ON HERE AND I SKIPPED YOU I STILL LOVE YOU I JUST CANT SEE OR TYPE.

#: 1989-storyline 9-9-91 

A: a-heart-wide-open allycat319 ashleylynnhh

B: babyouremywildcard badbloodhayes becauselovemakesme blowingshakespearesmind briannahayessss

C: cannotnotluvfranta carriemewithyou chasingdownabrokendream cheyannehayes98 cheyenne-fearless coffee-country-converse crazed-for-hayes crazyforhh crazylifemusic 

D: dazed-by-hayes derpymomo dimplesandpeaches dinadinasoar dont-hayes-me-bro dreaming-of-hearts-and-rockets

E: encoreswift

F: f0rth3l0ve0fmusic find-a-little-faith fortheloveofbuffalo

G: gokiwigo

H(oh boy here we go): h-is-for-hunter haleyhayes13 hayes4days hayesfeels hayeshayeslnuts hayesisawarrior hayestastic-hayniacs hayeswarning hayniac hayniac-maniac hayniac-rehab hayniac-shadowhunter hayniac-stormwarning heartfullofhayes hayniac4life hayniacobsessions hayniacsforever hayniacsrule heart-to-write hello-hayes hhanon hhanons-princess hhfortheloveofmusic hhstoryline hhukhayniac hhyaykaty hislovemakesme holy–hayes homesickhayes hunter-hayes-feels hunterayes huntercafe huntereastonhayesss hunterehayes hunterhayes-co hunterhayes9991 hunterhayesbuttblog hunterhayesfacts hunterhayesismyhomie hunterhayeslovesmusic hunterhayesstormwarning hunterrunner huntersflashlight huntersgirl92 huntersmyflashlight hunterswildcard hunterthecharmer hunterthehero huntxrhayes whew

I: iheart-hunter ilikefrenchfriesmorethanguys imagineshunterhayes inahayessong inahhayesdaze irefusetobeinvisible itdontgetbetterthanhunter itsletsbecray iwritestuffsometimes

J: j-g-h jennadisser 

K: kaeleyb kiwihayes

L: lesfangirlblog let-the-broken-pieces-go light-me-up-hayes likeflashlight lily1307 littlesleepycoffeecups live-just-like-a-gypsy living-for-the-ups love-makes-me-do-it 

M: majorhayniac marrymehunterhayes meganhayes42314 melody3393 michiganhayniacs mostwant3d my-country-music-blog myconfidenceisquiet myhunterhayesblog 

N: not-invisible-hayes nothinlikestartingover

O: one-part-a-wreck onthewronglead outcastandrebel

P: paperplanes-and-pavementgames peacelovehunter perfect-hayes perksofbeingahayniac praisehayes proudhayniac

S: sarahthehayniac shes-universal somekindafiction still-fallin-angel stillfallingforhh stillfallingforhunter storylinehayes strongfreewildcard stunnahayes swayniac sowecoulddancee

T: taylorbmyhre thatcrazyhayniac the-name-is-hayes theedgeofakiss themidnightrulesarebreaking theresagoodchanceicouldfly truckyeahcountrystars twistofhuntersfaith

U: undercoverandouttasight

W: weshodge95 whendidyoustartdriftingaway whosnicole wonderfulhayes

OKAY IF YOU ARE ONE OF MY FRIENDS AND I DIDN’T LIST YOU ITS BC YOU’RE ON A SPECIAL LIST THAT IS RIGHT BELOW THIS BC YOU ARE TOO SPECIAL AND AWESOME. I LOVE ALL THE PEOPLE ABOVE BUT YOU GUYS ARE JUST REALLY AWESOME:
cupcakehayes prettylittlehayes professionalhayniac bookingmyselfaonewayflight aheartfullofrain whosnicole stilll-falling yournamewouldbeagoodtattoo screamingiminlovewithyou canadianhayniac monteith-hayes illlistentillyourtearsgiveout dazedbythehayes briannasings216 

Quello che ho capito sull’Italicum, mangiando la colomba mandata dalla mamma.

Vale solo per la Camera dei deputati. Quindi se non rinnovano/eliminano il Senato, nel 2016 saremmo il primo Paese con due camere ad avere almeno 3 maggioranze certe. Forse 4.

Vediamo i dettagli: al primo turno, il partito che arriverà al 40%, prenderà il 55% dei deputati garantendo così una solidità di governo (Sempre se eliminano il Senato o lo trasformano in un dopolavoro ferroviario non eletto più dai cittadini). Altrimenti si va al secondo turno tra i primi due partiti e sempre la maggioranza si vince. Con 340 deputati si governa, si cambia la legge elettorale, si fanno le riforme e via dicendo. In pratica, il Parlamento e il Governo faranno la stessa cosa, come accade già da un decennio almeno e che però pare sia una cosa oramai accettata. Più che altro, con 10 milioni di voti - un quinto scarso del totale - si governa.

I capolista delle 100 circoscrizioni saranno bloccati, questo significa che tutti i partiti medio-piccoli (quindi tutti tranne il PD e forse il M5S), saranno le segreterie ad eleggere i loro rappresentanti. Questo assicurerà votazioni compatte, ranghi serrati, niente correnti o al massimo il Pippo Civati del momento.

Ci sarà lo sbarramento al 3%. Per molti significa che i piccoli partiti preferiranno confluire in formazioni più grandi. Io non sono troppo convinto. A molti non interessa governare, bensì garantirsi un elettorato zoccolo-duro che ti garantisce l’ingresso alla Camera a vita ma senza la responsabilità di governo. Il mondo ideale di Pippo Civati che potrà mostrare il coraggio di dire sempre no  senza nessun rischio. Formazioni allora come UDC, Sel, Lega Nord ecc., saranno tagliate fuori, per sempre, da ipotetici governi, ma non dalla Camera. Camera dei Deputati svuotata completamente della sua funzione, quindi staranno lì a far numero. Sempre in nome della governabilità. Potranno proporre leggi che non passeranno mai, certo, o sfiduciare ministri e/o governi con zero probabilità di riuscita. 

Questo significa che staremo nelle mani di chi ci governa, come non mai prima. 

Sempre in nome di una governabilità che in Italia è sempre stata falsamente messa al centro dei problemi del Paese. Vediamo allora quali sono stati i governi più longevi:

1. Berlusconi II (2001-2005)
2. Berlusconi IV (2008-2011)
3. Craxi I (1983-86)
4. Prodi I (1996-98)
5. Moro III (1966-68)
6. Prodi II (2006-08)
7. De Gasperi VII (1951-53)
8. Segni I (1955-57)
9. Andreotti VI (1989-91)
10. De Gasperi V (1948-50)

Dal 1996 ad oggi, in pratica, si ha avuta una stabilità di governo come non mai nei 60 anni prima della Repubblica. Dopo Prodi, infatti, ci fu il duo D’Alema-D’Amato, ma la maggioranza era grosso modo quella. Nel 2001 Berlusconi per 5 anni. Nel 2006 Prodi per 2 anni (il 6° governo più longevo di sempre con 2 voti di scarto, ricordiamolo). Poi Berlusconi di nuovo che abdicò a favore di Monti più per le pressioni dall’Europa e gli scandali suoi, ma con una maggioranza allargata a tutti quanti, quindi il Parlamento era lo stesso. Infine, eccoci ai giorni nostri, con Letta-Renzi, ma in pratica la stessa maggioranza eletta nel 2013. 

Con l’Italicum e con il 25% dei voti presi nel 2013, il M5S sarebbe andato al ballottaggio con il PD, rischiando di diventare maggioranza assoluta del Paese. Forza Italia lo sarebbe stata dal 2001 ad oggi ancora. 

In pratica, avremo situazioni in stile DC nella Prima Repubblica, dove un partito governerà per decadi, ma ora con una maggioranza certa. 

Però sarete - io mi chiamo egoisticamente fuori - politicamente stabili. Come lo siete dal 1996 con le conseguenze che già sapete di quando il governo decide di mettersi a fare le riforme per il bene del Paese: riforma del lavoro in più punti, il pacchetto Treu, la prima riforma Berlinguer, quella Moratti, le leggi ad personam, la riforma Fornero e via dicendo. Ogni ministro mediocre, come tanti ce ne sono in Italia, sembra che abbia deciso di lasciare il segno nella storia della Repubblica, facendo quello che non compete ad un governo: legiferare. Poi dopo 15 anni la Consultà la boccerà per incostituzionalità ma che importa, il tempo scorrerà via tra dibattiti infiniti sull’utilità di fare la riforma x, fondamentale a far ripartire il Paese. Morto. Circa 15 anni fa.