'desiderare'

Arrivi ad un punto in cui hai dato tutto ma non ricevi niente, ed in quel momento devi lasciare le cose come stanno. A volte bisogna arrendersi e aspettare che qualcosa cambi.
Non cercare più nessuno.
Fatti desiderare. Chi ti vuole bene davvero torna. O meglio, non se ne va mai.
—  Ricordoiricordi
E poi arriverà quella persona che stavi aspettando…
Sarà un giorno qualunque di un anno qualunque e magari non la riconoscerai immediatamente. Probabilmente la snobberai e penserai ‘ chi è questo cretino’, ma alla fine ti innamorerai. Ti innamorerai perché era quello che stavi aspettando.
Magari nemmeno tu lo sapevi, ma eri pronta. Aspettavi solo il suo arrivo. Arriverà quella persona capace di spazzare via tutta la polvere che porti sul cuore, tutto l’amaro lasciato dalle persone. Arriverà quando meno te lo aspetti, per ricordarti che le cose belle esistono e che, qualche volta, possono capitare anche alle persone come te.
A te che non è mai stato regalato niente; a te che hai sempre dovuto sudare ogni piccola vittoria nella tua vita; a te che nessuno ha mai messo al primo posto e che adesso ti sembra così difficile da credere. Arriverà un giorno, per caso ma ti sembrerà di conoscerlo da sempre. Lo avevi già visto nella tua mente e nei tuoi sogni e ti sembrerà troppo bello per essere vero.
Sarà l’unica persona al mondo capace di far crollare le tue barriere; una persona che dolcemente ti prenderà per mano e ti farà capire che l’amore, nonostante le esperienze passate, esiste ed è bellissimo e che questa volta è toccato proprio a te.
Sarà una persona che ti farà vedere cosa significa essere importante per gli altri, che cercherà di capirti anche quando magari lo meriti meno; che resterà nonostante le tue paranoie e le tue paure; una persona che non vorrà andarsene, anche se tu vorrai respingerlo, per paura di soffrire ancora. Non se ne andrà, sai perché? Perché in te rivedrà tutto ciò che ha sempre desiderato.
Arriverà per restare come non lo ha mai fatto nessuno e non importa se sarà difficile, non importa se ogni giorno si dovrà lavorare insieme per risolvere piccoli problemi della vita quotidiana, ne varrà sempre la pena. Perché, lui cercava te e tu desideravi lui.
Lo so cosa stai pensando. So che stai passando il periodo più strano della tua vita. Ma sei solo un adolescente.
Ti svegli una mattina e ti rendi conto che stai diventando un adulto.
Non basta più piangere per ottenere ciò che si vuole.
Non è più l'ora dei pokèmon in tv.
Non è più il caso del “mamma dammi un bacino, così passa la bua”.
Ed i soldi non ti servono più per l'ovetto Kinder da mangiare a scuola per merenda.
Le notti non sono più lunghe e tranquille.
Adesso devi cercare di capire qual è il momento giusto per piangere. Se sbagli, devi asciugarti da sola le lacrime. Devi farti forza e lottare con i denti per ottenere ciò che desideri.
È l'ora del “ma quanti cazzo di compiti ho per domani?” e del conseguente “cazzomene, devo finire di vedere quella serie tv”. E quegli esercizi restano lì fino al mattino seguente in cui arrivi a scuola e sei nella merda.
È il caso “mamma non capisci mai niente!”, la porta che sbatte e tu con le cuffie nel orecchio che cammini cercando qualcuno in grado di calmati.
Sempre senza soldi perché quelli ti servono per i tuoi viaggi futuri, gli altri per il concerto del tuo idolo, quei pochi che ti rimangono per libri e sigarette e per i vestiti c'è sempre la mamma.
E la notte è riservata all'ansia, ai pensieri e tormenti, ai film mentali e le conseguenti occhiaie al mattino.
Quindi, se stai pensando di essere l'unico con una vita di merda, sappi che siamo tutti insieme in questa merda. Ognuno a modo suo, ma tutti cerchiamo di affrontare questi anni che cambiano come il giorno e la notte. E che forse, non capiremo mai.
—  Lena, ilsorrisodopolatempesta.
Vorrei dormire con te.
Vorrei togliermi il trucco, mettermi qualcosa a caso, legarmi i capelli con una coda fatta orribilmente male, ed entrare nel letto, trovando te.
Vorrei, poi, darti un bacio, come per affrontare la nottata, spegnere la luce e abbracciarti, mettere una mano vicino al tuo fianco e la testa sul tuo petto, sentire il tuo cuore e prenderti la mano con l’altro braccio.
Vorrei chiudere gli occhi e non immaginarti più, ma averti li. Vorrei essere così felice da desiderare ciò che ho.
Vorrei dormire con te, nel modo più innocente possibile.

Rebloggate ed esprimete un desiderio :) ♥
Dopo scrivete qui sotto rebloggando, se si è avverato davvero ♥

Ovunque andrai abbi cura di te,

cura dei tuoi guai.

Io ti ricorderò tra i miei desideri

e i sogni che la notte porta

e il giorno non cancella mai.

Un giorno poi abbi cura di me,

cura di noi.

Per ogni passo che ho fatto

per venire fino a te.

Per quelli che farei,

per quelli che farò.

Per non stancarmi mai.

—  Levante
Le cose belle fanno paura due volte, perchè potrebbero deluderti e perchè potrebbero piacerti così tanto da non farti desiderare altro.
—  Labellezzadellepiccolecose - (via labellezzadellepiccolecose.)
Per tutta la vita ho desiderato che qualcuno mi prendesse per mano e si occupasse di me - magari sembro una persona coraggiosa che fa tutto da sé, e invece mi abbandonerei così volentieri alle cure di un altro.
—  Pierre Ferrière, Isabelle Meeus-Michiels
«Non ti accorgi che anch'io sono uno che si muove maldestro, che ogni mio gesto tradisce il desiderio, l'insoddisfazione, l'inquietudine? Ma anch'io quello che voglio è soltanto l'essere uno che sa quello che vuole!»
—  Italo Calvino; Il Cavaliere Inesistente
Non era nei miei piani innamorarmi di te, del tuo sorriso e della tua risata.
Non era nei miei piani sognarti ogni notte e ogni giorno.
Non era nei miei piani sorridere ascoltando la tua voce.
Non era nei miei piani pensarti costantemente.
Non era nei miei piani stare male per te.
Non era nei miei piani desiderarti in questo modo.
Non era nei miei piani cercarti tra la gente.
Non era nei miei piani piangere per te.
Non era nei miei piani desiderare un tuo abbraccio.
Non era nei miei piani ritrovarti in ogni cosa e in ogni cosa.
Tu non eri nei miei piani.
—  Raggio-di-luce-in-una-tempesta.