Ucraina, "Basta con gli abusi e i crimini di guerra da parte dei battaglioni di volontari pro Kiev"

il segretario generale di Amnesty International Salil Shetty ha sollecitato il governo ucraino a porre fine agli abusi e ai crimini di guerra commessi dai battaglioni volontari che operano accanto alle forze armate di Kiev. “Le autorità ucraine non devono replicare l’assenza di legge e gli abusi ricorrenti nelle aree precedentemente controllate dai separatisti. Non fermare gli abusi e i possibili crimini di guerra dei battaglioni volontari rischia di aggravare significativamente la tensione nell’est del paese e di vanificare il proclamato intento delle nuove autorità ucraine di rafforzare e proteggere lo stato di diritto in modo più ampio” .
Amnesty International ha documentato un crescendo di abusi, tra cui sequestri di persona, detenzioni illegali, maltrattamenti, rapine, estorsioni e forse anche esecuzioni, commessi dal Battaglione Aidar. In alcuni casi si tratta di crimini di guerra.

ringrazio (anzi no, cattiva ragazza, cattiva.) thegirlinthedreamworld per la nomination

Si devono scrivere 5 cose su se stessi e nominare 10 blog.

1. non so fare le liste

non nomino nessuno perché conosco quattro gatti su tumblr quindi AHAHA

chi vuole fare sta cosa scrive che l’ho nominato io e siamo apposto, tipo volontari

ciao a tutti (Miriana, questa me la paghi) ♥♥♥

Festa dell'Unità di Genova 2014, Terrile: "Insieme ai nostri volontari una festa da record"

Quella che si è appena conclusa rimarrà sicuramente una Festa da record per il nostro Partito e per tutto il popolo dei nostri volontari che hanno permesso il successo dell’edizione di quest’anno, che ha visto nei diciannove giorni di apertura della manifestazione numeri pari, se non superiori alla Festa Democratica Nazionale 2013. La riduzione delle aree occupate ha permesso non solo di contenere l’interferenza con le attività tradizionalmente presenti all’interno del Porto Antico, ma ha anche facilitato una riorganizzazione degli spazi, una più curata modulazione degli stands che ha favorito alle migliaia di visitatori di vivere al meglio la Festa.

Come nostra tradizione le cifre ed i dati ufficiali saranno diffusi appena terminate tutte le operazioni di cassa e magazzino che la gestione di una manifestazione di questa portata richiede, ma siamo già in grado di poter fornire alcuni numeri importanti. Il flusso di visitatori all’interno degli spazi si aggira intorno alle 200000 persone, che hanno potuto contare sul lavoro di oltre 2000 volontari che si sono alternati su 19 giorni; i quasi 50 dibattiti hanno visto alternarsi circa 250 relatori. La parte gastronomica ci ha visti impegnati a servire oltre 25000 persone nei due ristoranti, con numeri significativi anche nei vari ristori, basti pensare alle oltre due tonnellate e mezzo di pesce fresco che ha servito la friggitoria o alle 20000 e più focaccette che il circolo di Crevari ha esaurito fino all’ultima sera alla lunga e tradizionale coda che ha occupato permanentemente lo spazio antistante lo stand. Il successo della Festa 2014 dimostra che è stato premiato non solo l’impegno di chi ha realizzato la Festa, ma anche e soprattutto la coraggiosa scelta che il Partito Democratico ha imposto alla politica italiana con la scelta dell’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti sostituito da metodi di autofinanziamento trasparente, tra i quali le feste come la nostra sono sicuramente il principale e miglior strumento coniugando politica, passione e spirito si servizio. Siamo certi, forti di questo successo, di poter candidare Genova ad ospitare nuovamente manifestazioni di livello nazionale.

INIZIA SCUOLA MA...

Inizia scuola,e pensando a tutte quelle emozione che ho provato stando dietro ai banchi,una in particolare mi fa brillare ancora gli occhi come tre anni fa. Una mattinata tranquilla fino ad allora,quando la mia professoressa di italiano e storia stava per iniziare un discorso che mi ha avrebbe coinvolto parecchio …

Ragazzi siamo verso la fine dell’ anno,e so che siete tutti molto presi dagli esami,dalle ultime verifiche e dalla routine quotidiana che in questo periodo diventa puntualmente più stressante,so bene che tra poche settimane non mi rivedrete più e che di questa scuola non ne vorrete più sapere,cosi colgo l’occasione per porre  un quesito a voi,che tra qualche anno sarete avvocati e aiuterete le coppie in difficoltà,medici che aiuterete i bisognosi,volontari che donerete il vostro prezioso tempo a chi lo merita,oppure sarete un ottimo meccanico e magari mi riparerete l’auto,un umile operaio che cerca di dare un futuro ai propri figli lavorando 9 ore al giorno,potreste essere chiunque voi vogliate essere. ma cos’è che cambia il mondo?”

Tutti noi ci siamo guardati spiazzati da un introduzione così toccante,che è riuscita a coinvolgere tutti,chi passivamente e chi attivamente. Poco ci è voluto per distruggere questa magica atmosfera,il tempo che un quattordicenne impiega per alzare la mano,la prof diede la parola,lui con voce sicura ha scandito la parola S-O-L-D-I,la prof compiaciuta rispose : “sono troppo materiali per cambiare il mondo”, un altro ragazzo subito dopo ha detto: "le azioni”,lei sorridendo:”troppo generiche”,poi si è accorta della mia mano,mi ha fatto un cenno con la testa,timidamente e titubante risposi “le idee?”.

Sembrava che avessi portato in quella cupa aula il sole pugliese che lei tanto ama,e che le fa ricordare la sua famiglia,cosi mi rispose come se parlasse al suo unico figlio:”esatto ,sono proprie le idee a porre  fine al medioevo ed sono state anche esse ad iniziare il più bel periodo del mondo,avvenuto proprio qui in Italia,il Rinascimento,ma questo l’ho già spiegato”… ed è proprio in questa evocazione dell’essere umano che un suono metallico come i  suoni che scandiscono la mezzanotte è stata scandita la fine della lezione.

Ma lei come tutti noi non si mosse e continuo dicendo una sola frase:”potrebbe essere la vostra prossima idea a cambiare il mondo”

Buona Fortuna Ragazzi… Percorrete la vostra strada,qualunque essa sia!

Special chocolate cheesecake with chocolate bars 😱😍 sfornato l’ennesima cheesecake per la settimana di Stephen King che si avvicina ! Ci sono volontari per l’assaggio? 😎

Il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa!

Con questo titolo ricercatissimo, inizio un’altro post dopo tanto tempo che non aggiornavo… Ma qui non è che ho tanto tempo da dedicare alla scrittura! ;) sto cercando però di buttare giù qualche riga tutti i giorni, in modo tale da poter raccogliere tutti i ricordi di questa magnifica esperienza!! Qui va tutto per il meglio, a scuola capisco ogni giorno qualche cosa di più, in famiglia sto benissimo e gli allenamenti proseguono, per ora non ho avuto nessun problema :D ho pure iniziato ad andare a delle lezioni di slovacco organizzate da AFS e devo dire che le sto trovando semplici, la professoressa ha detto che sono molto portata per la lingua! In effetti qualche miglioramento si nota, ma è veramente difficile da imparare… Altro motivo per cui starei qui un anno intero, se solo avessi seguito i consigli delle persone (volontari e non) che mi dicevano di trascorrere 10 mesi all’estero e non solo 3!! Ma vabbé, devo solo essere contenta perché sono qui: ho superato le selezioni di Intercultura e ne devo andare un pelino fiera ;)

Primera semana!

Hola ! scrivo dalla mia casa panameña , sono arrivato il 5 alle 15 a Panamà City e subito fuori dall’aereoporto : il caldo. Un caldo terribile , super umido, tutti abbiamo iniziato a sudare! Entriamo nel furgoncino , diamo le valigie andiamo all’ostello di AFS , una casetta con un po’ di stanze con 6 letti per una e iniziamo a conoscere i volontari , molto simpatici, facciamo la doccia e andiamo a cena, ci servono spaghetti al ragù , lo ammetto, ero scettico , ma per fortuna si sono limitati alla pasta un po’ scotta perché il sugo non era male! Insomma arriva domenica, il giorno della famiglia, sono le 11 e vengono Irina e Jorge a prendermi, andiamo dal cinese per colazione ( si i cinesi fanno anche colazione a Panamà) e poi andiamo a casa dove conosco Jorge e Andrés , molto simpatici ! La sera vado al Causeway , una passeggiata artificiale che unisce tre isole , veramente figo, a destra l’oceano Pacifico e a sinistra lo skyline di Panamà City, camminiamo per 4 km dal parcheggio e a ritorno prendiamo un taxi per tornare perché eravamo morti , torniamo e chiacchero un po’ con i miei fratelli, poi crollo dal sonno vado a letto. Il giorno dopo mi sveglio e mi doccio (con il caldo che fa qui ci si doccia come 20 volte al giorno 🚿) esco con Irina e andiamo a pranzo con un suo amico (di cui ovviamente con tutta la gente che mi presentano non mi ricordo il nome 🙊) , mangiamo in un ristorante indiano, poi andiamo al MultiPlaza che qui è un enorme centro commerciale per cambiare i soldi e dopo qualche giro torniamo a casa. Così anche ieri , fino a che oggi non siamo usciti e Irina ha preparato i Burritos , buonissimi ma veramente buoni ! E niente mentre i ragazzi studiano molto per gli esami di fine trimestre , io cerco di trovare altre attività.. gli esami finiscono venerdi e subito dopo l’ultimo esame si parte , destinazione : Chiriquì e poi Isla Grande (o il contrario non l’ho capito ) btw alla prossima! 😎

image

Infinite sono le strade percorse da due amanti,
Andate e ritorno continui,
Dichiarati e silenti,
Volontari o inconsapevoli,
In un tempo
Che solo l’anima conosce

Watch on paz83.tumblr.com

Ecco le interviste sulla rivoluzione digitale affidatemi dal festival letteratura.
Tre cameramen (giovani e volontari) diversi per ogni ospite, tre modelli di camera differenti, una schedina mezza fottuta che ha rischiato di compromettere una delle interviste (grazie al cielo c’era un secondo volontario che riprendeva zommando a nausea ma che ha salvato in qualche modo la situazione), diversi km a piedi dopo il tutto è stato comunque portato a casa. Vi pregherei di concentrarvi sulle parole dell’autore e non sul disagio dell’intervistatore, io. Grazie.
Qua trovate lo storify che raccoglie video, tweet, foto e post dei tre eventi..

Corso di formazione per Volontari in carcere di Sesta Opera San Fedele

INTRODUZIONE E AGGIORNAMENTO SULLA REALTA’ PENITENZIARIA CORSO DI FORMAZIONE 2014 PER VOLONTARI PENITENZIARI FUORI E DENTRO LE CARCERI MILANESI

Sesta Opera San Fedele, Caritas Ambrosiana e SEAC da anni collaborano alla formazione del Volontariato Penitenziario INTRODUZIONE E AGGIORNAMENTO e sono lieti di invitarLa al prossimo Corso di Formazione 2014 SULLA REALTA’ PENITENZIARIA

Il Corso è aperto a tutti coloro che desiderano impegnarsi in questo volontariato negli istituti milanesi senza limiti di età. Non sono necessarie competenze specifiche. È aperto anche ai volontari già operativi di tutte le  Associazioni di Volontariato Penitenziario.

Gli incontri si terranno in Sala Matteo Ricci in Pzza San Fedele, 4 Milano - Orario 9:00-12:30. Il contributo alle spese è di 40 euro per tutto il corso.

Sabato 4 ottobre I carceri milanesi oggi: a che punto siamo con la recente ristrutturazione? Ruolo e nuove opportunità per i volontari
Guido Chiaretti Introduzione al Corso
Gloria Manzelli Il Carcere di San Vittore
Giacinto Siciliano La ristrutturazione del Carcere di Opera
Massimo Parisi Il Carcere di Bollate

Sabato 11 ottobre Gli Operatori del Carcere
Amerigo Fusco Compiti e ruolo della polizia penitenziaria ad Opera
Piera Denti La sorveglianza dinamica: Bollate un modello
Roberto Bezzi L’Educatore nel carcere di reclusione di Bollate
Silvana Di Mauro L’Educatore nel carcere circondariale di San Vittore

Sabato 18 ottobre Giudici inquirenti e Magistrati di Sorveglianza
Laura Maria Gay Dall’arresto alla condanna: le fasi del processo, fino alla sentenza irrevocabile
Roberta Cossia La Magistratura di Sorveglianza. Le nuove aperture verso le Misure Alternative

Sabato 25 ottobre L’esperienza dei condannati
Vivere la detenzione in carcere
Vivere la detenzione in Misura Alternativa, dentro e fuori dal carcere: gli art. 21/ detenuti volontari
Vivere la detenzione all’estero e in Italia

Sabato 8 novembre L’Ufficio Esecuzione Penale Esterna e le Misure Alternative
Severina Panarello L’UEPE e la pena utile
Tiziana Di Giovanni Le Misure Alternative in pratica
Paola Guerzoni I Volontari che operano nelle Misure Alternative con UEPE

Sabato 15 novembre Stile e finalità della Sesta Opera
Teresa Michiara Cosa può o non può fare il volontario:
Come è meglio agire?
Luciano Penco Il colloquio con il detenuto
Antonio Pileggi s.j. La fede dei detenuti
Maria Grazia Verga La collaborazione con il Tribunale di Sorveglianza: la mia esperienza.

Sabato 22 novembre Le attività di Sesta Opera
Guido Chiaretti La Sesta Opera San Fedele Responsabili Attività di Sesta Opera Presentazione dei vari nuclei operativi di Sesta Opera e presentazione dell’iter di accesso al volontariato penitenziario

Programmazione di colloqui individuali

************

Per informazioni
Sesta Opera San Fedele
P. za San Fedele 4 - 20121 Milano
Tel. 02 863521 – Fax. 02 805 72 37 
E-mail: sestaopera@gesuiti.it

Al via la gara ciclistica per juniores dedicata ad Annibale Franchini. Grazie alla #passione e allo sforzo di tanti #volontari si rende vivo il paese con lo sport e si ricorda un giovane scomparso prematuramente. (presso Provezze Di Provaglio D’iseo)

Nuovo Post pubblicato su Milano Post Quotidiano ONLINE di Informazione e Cultura #CItyAngels, #FestaPerCityAngels, #Milano, #SoccorsoClochard, #Solidarietà, #VentennaleFondazioneCityAngels, #VolontariInStrada, #Volontariato

Nuovo Post pubblicato su https://www.milanopost.info/2014/09/06/domani-la-festa-per-i-20-anni-dei-city-angels/

Domani la festa per i 20 anni dei City Angels

Milano 6 Settembre – Si terrà domenica, 7 settembre, alle 15 in via Daverio a Milano, la festa per i 20 anni dalla fondazione dei City Angels, volontari di strada d’emergenza presenti in Italia e in Svizzera, che per l’occasione vede anche il gemellaggio con due storiche associazioni filantropiche milanesi nate nell’Ottocento, Società Umanitaria, presso il cui Auditorium si terrà l’evento, e Pane Quotidiano.

Fondati nel 1994 a Milano da Mario Furlan, docente universitario di Motivazione e crescita personale, i City Angels sono oggi presenti in 18 città italiane, da Roma a Torino, da Firenze a Venezia, da Cagliari a Messina; e a Lugano, in Svizzera. Ogni giorno in Italia, i City Angels assistono tra i 4mila e i 5mila senza fissa dimora con cibo, vestiti, coperte, sacchi a pelo e assistenza psicologica.

A Milano gestiscono 4 centri d’accoglienza per senzatetto, che ogni giorno ospitano oltre 300 clochard e profughi, soprattutto eritrei e siriani. Inoltre, i City Angels svolgono un’attività di prevenzione della microcriminalità e assistono chiunque, sulla strada, si trovi in difficoltà: dalla ragazza che chiede di essere accompagnata a casa,  all’anziana che ha bisogno di aiuto per la borsa pesante della spesa, dal turista che chiede informazioni all’animale ferito, perso o maltrattato. (Adnkronos)

Puliamo il mondo 2014, i volontari di Legambiente per l'Italia pulita dai rifiuti

Torna Puliamo il mondo di Legambiente per liberare l’Italia dai rifiuti Torna dal 26 al 28 settembre Puliamo il Mondo 2014 forse la più famosa iniziativa di volontariato ambientale di[…]










via Ecoblog.it http://ift.tt/1uWONOu

🇮🇹ecco una foto che mi piacerebbe fare… Ci sono volontarie ☺️☺️??

🇬🇧here is a photo that I’d LIKE TO take..are there some Volunteers ☺️☺️??

New Post has been published on Videodomani news video e notizie

New Post has been published on http://videodomani.com/ebola-oxford-comincia-test-vaccino-su-volontari/

Ebola. Oxford comincia test vaccino su volontari

Il passaggio dalla sperimentazione sulle scimmie a quella sull’uomo in tempo record. Il virus Ebola costringe a ridurre al minimo i tempi dei test per un vaccino contro il virus che causa la febbre emorragica. Nei laboratori di Oxford è iniziata la somministrazione sperimentale su 60 volontari sani. La gravità dell’epidemia in Africa Occidentale ha imposto un’accelerazione come spiega il Professor Adrian Hill del Jenner Institute dell’Università di Oxford:

“Abbiamo effettuato oltre 100 test per i vaccini in questo centro di Oxford e normalmente cominciare entro 6 mesi è già un buon risultato” spiega. “Stavolta ci abbiamo messo 4 settimane. Più veloce di quanto si sia mai visto per testare un vaccino. Soprattutto per un vaccino mai sperimentato sull’uomo prima d’ora”.

E mentre il numero delle vittime è ormai salito a oltre 2.460 su quasi 5.000 casi di infezione in Liberia, Sierra Leone e Guinea, la Francia sta per accogliere il primo paziente che abbia contratto il virus. Si tratta di una volontaria di Medici Senza Frontiere (Msf) che dovrebbe arrivare già oggi a Parigi da Monrovia, in Liberia.

Auteur:

euronews-it
Tags: Ebola virus Sanità comincia Africa OMS Oxford London test vaccino Ebola
Gepost: 18 september 2014
Beoordeling: 0.0
Stemmen: 0


Powered by Dailymotion

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video