New Post has been published on Delusi Traditi e Incazzati

New Post has been published on http://delusitraditieincazzati.com/2014/03/12/kerry-gli-usa-valutano-possibilita-di-imporre-sanzioni-al-venezuela/

Kerry: gli Usa valutano possibilità di imporre sanzioni al Venezuela

12 mar – Il segretario di Stato americano John Kerry ha detto che il governo statunitense sarebbe pronto a imporre sanzioni al Venezuela, se necessario. Kerry ha parlato davanti ad una commissione della Camera, chiarendo che spera nell’avanzamento del dialogo con il governo di Caracas. Dopo l’intervento a Capitol Hill il segretario di Stato ha […]
Imola Oggi

lablablaologa replied to your post: lablablaologa replied to your post: an…

Ma non sei meno di niente e di nessuno tranquillo. Non si valutano le persone per quanti spinelli si fumano o per quanti bicchieri di vodka riescono a reggere. Ma che te lo spiego a fare? Lo sai.

Appunto. Io detesto la gente che cerca di fare il trasgressivo solamente per farsi accettare, cioè ci sono molti modi per farsi accettare dagli altri
Il problema nella scuola italiana non siamo noi. Noi siamo il risultato di una grande equazione dove negli addendi abbiamo i professori e il loro modo d’insegnare.
Non possono accusarci di essere irresponsabili, ritardatari, fuori luogo quando chi dovrebbe insegnarci queste cose sono i primi a non farlo.
Il problema della scuola italiana, perchè è solo un fatto puramente italiano, è che non si valutano singolarmente ogni allievo. Si fa di uno, una classe. Non si valorizzano le caratteristiche degli allievi ma li si aggiunge alla massa. Alla grande massa “Allievi”.
No, non siamo uguali. Io non sono uguale a Mario, e Mario non sarà mai uguale a me. La nostra classe è composta da diversi ragazzi. Ragazzi, che come tutti, hanno una mentalità ancora sul nascere: Molto fragile e sensibile.
Non si può pretendere che i ragazzi di oggi crescano come quelli di una volta. Perchè? Perchè non c’è più l’educazione di una volta. Non parlo solo quella che si ha a casa, ma molto, molto di più quella che si riceve a scuola. Dalle elementari alle superiori sono capaci solo di farci sentire dei grandissimi fallimenti: Scuola = Fallimento. Sta scritto in fronte ad ognuno di noi. Quante possibilità ha rovinato la scuola, oltre che il nostro carattere.
E’ un dato di fatto: La scuola italiana non è scuola, ma società di insegnati che si limitano meschinamente a spiegare (E non insegnare) pretendendo che tu afferri tutto al primo colpo.
Questa non sarà mai scuola, mai. Scuola è dove vai per imparare e dove, nonostante tutto, impari. La scuola è un luogo in cui entri e sai che ci sono persone che t’insegnano. Prendi 2? Non ti dicono che sei un fallimento o un completo idiota, ma ti fanno notare perché la tua valutazione è stata negativa.
Insegnare è anche questo, insegnare è crescere, coltivare e far sbocciare ogni ragazzo nella sua attitudine e accrescere la sua cultura generale.
Che poi, parliamone, “Cultura generale”. La cultura generale nella nostra vita ci servirà per far bella figura con le persone e non dimostrarci ignoranti, ma di tutte quelle nozioni di storia, d’italiano, di matematica.. Ma io cosa me ne faccio con un equazione di secondo grado con X alla seconda se almeno non mi spieghi a cosa mi serve nella vita? Cosa me ne faccio della data della rivoluzione francese se non m’insegni che cosa ha cambiato nella nostra vita?
Ma io cosa ci vengo a scuola a fare? Derivate, logaritmi, equazioni esponenziali, galilei, Gesu, Buddah, Enrico 4, Enrico 6.. Ma a me, tutta queste cose, cosa mi servono se poi quando finisco la quinta superiore non so nemmeno pagare una bolletta, non so comprarmi casa, non so vivere esternamente dal nucleo famigliare se la scuola non me lo insegna?
A questo punto posso dire che la “scuola” è una società d’insegnanti per elargire cose che a noi, in pratica, non ci serviranno mai e quindi, i cari professori, dovrebbero rendersi conto che per studiare c’è bisogno di passione, per avere la passione c’è bisogno di voler conoscere.
La scuola italiana, non esiste.
—  Me

Siamo due persone che valutano un ‘ti voglio bene’ in modo molto diverso: per te è un intercalare, per me è un illusione

Savate Boxing Acqui, ottimo debutto per Giovanni Macchia

Domenica 16 novembre a Pavia, presso JKS Gym del Maestro Gennaccari, si sono svolte le gare di Savate Assalto dedicate ai debuttanti e agli atleti alle prime esperienze di Boxe Francese Savate.
In questo sport, l’assalto è un confronto a contatto leggero da 3 round da un minuto e mezzo sopra un ring, dove i colpi con pugni e calci devono essere comunque portati a segno ma controllati. Alla fine della gara, viene premiato l’atleta che ha dimostrato di avere più padronanza delle tecnica, tenendo presente che i giudici valutano con maggior peso i colpi di gambe portati al viso dell’avversario.
Gianluigi Macchia, 24 anni, portacolori del team acquese è stato scelto dal coach Giraudo dopo solo un anno di allenamenti per l’impegno dimostrato durante essi, dimostrando una buona crescita nello sport sia fisica che mentale.
Gigi infatti non delude le aspettative: sale sul ring con ottima lucidità e convinzione di sé, tiene un ritmo altissimo con l’avversario nella prima parte della gara, sempre in movimento e combinando calci e pugni in quantità. Tuttavia la tensione, agitazione del primo match fa sì che il fiato non regga per molto, e da metà gara alla fine perde vistosamente lucidità e velocità e l’avversario (al suo secondo match) ne approfitta mettendo a segno pochi ma efficaci colpi spesso al viso. Il verdetto finale è un pari per due giudici su tre, mentre il terzo da la vittoria (meritata) all’acquese, il quale ritira con soddisfazione la medaglia e viene abbracciato dal Coach Giraudo, orgoglioso della sua prova dove comunque, a parte la cattiva gestione del fiato dovuto all’inesperienza, ha dimostrato un ottimo approccio mentale al combattimento senza paura. http://dlvr.it/7cwNfD

Cerchi un’idea imprenditoriale? Te ne diamo 45

Ogni giorno decine di migliaia di persone valutano l’idea di avviare un’attività lavorativa imprenditoriale da casa, e questo per ragioni decisamente sensate. Ognuno di noi riesce mediamente a costruirsi 2 o 3 carriere durante la vita lavorativa. Tendenzialmente, nel momento in cui si…

http://intraprendere.net/2066/cerchi-unidea-imprenditoriale-noi-te-ne-diamo-45/

E’ giovedi (scorso :) ) e sono le 18.15, le piogge torrenziali hanno cessato di cadere solo da poche ore.

In teoria alle ore 20 io, Alby e Verci dovremmo partecipare ad una notturna con gli amici del team Locca, ma dubitiamo sia faccia ancora visto il nubifragio incessante da giorni.

Verci manda un messaggio “Ho sentito il Massi, la notturna si fa!”

Allora ci si prepara, Alby passa a prendere tutti col furgone  e ci si dirige a Le pIane, frazione di Serravalle Sesia.

Si scaricano i mezzi, si salutano gli altri bikers e si fa subito amicizia.

Visto il tempo gli organizzatori valutano il giro e si parte.

Il terreno e drenante in maniera impressionante, troviamo solo qualche pozzanghera risucchia bici ma nulla di più. Le lampade dei 20 partecipanti fanno il resto e rendono tutto suggestivo come una notturna deve essere.

Risultato: un bellissimo giro di 14 km circa, con rampe impegnative ma pedalabili e una discesa su single track nel bosco che ti stampa un sorriso difficile da levare.

A coronare il tutto una bellissima cena a base di paella e sangria al ristorante “Da Giovanni”, che è anche stato la base della partenza del giro.

Il team Locca questa sera, come tutti i giovedì replica la notturna ma con nuova destinazione,; questa volta io non potrò esserci, ma ci rivedremo presto!!!!

Vi lascio con la traccia e qualche foto fatta la momento, a presto!!!

[tripkly id=413]

Notturna con il team Locca E’ giovedi (scorso :) ) e sono le 18.15, le piogge torrenziali hanno cessato di cadere solo da poche ore.
New Post has been published on Videodomani news video e notizie

New Post has been published on http://videodomani.com/cittadini-valutano-umanizzazione-cure-ospedali-sopra-sufficienza/

Cittadini valutano umanizzazione cure, ospedali sopra sufficienza …

Roma, 11 nov. (Adnkronos Salute) -: Ospedali promossi dai cittadini in umanizzazione delle cure; ‘Stop ai tagli’ è il grido dei sindacati medici, in strada al corteo del pubblico impiego a Roma; A Milano master per imparare a ‘ridisegnare ’ il sesso maschile con le cellule staminali

Message from server: Not Found. Check in YouTube if the id Adnkronos belongs to a user. To locate the id of your user check the FAQ of the plugin.