userid

ShellBag

Las Shellbags son aquellos lugares donde el sistema operativo almacena información relacionada con las preferencias de visualización de contenidos en Windows Explorer, tales como tamaño de la ventana, la posición de la misma en la pantalla, modo de visualización y elementos visibles por citar algunos ejemplos. Las preferencias de visualización se han guardado, y por ese motivo la ventana se abre en el mismo sitio, con el mismo tamaño y con los mismos modos de visualización (detalles, lista, iconos grandes, pequeños, etc). La información que almacenan, lo que incluye los "timestamps" temporales que pueden finalmente hacernos entender si un sujeto determinado abrió o no una determinada carpeta en una fecha y hora determinada.

En los perfiles de los usuarios existe información específica de estos:(HKEY_USERS\<USERID>). Analizaremos entonces:

HKEY_USERS\<USERID>\Software\Microsoft\Windows\Shell
HKEY_USERS\<USERID>\Software\Microsoft\Windows\ShellNoRoam

Shell se utiliza para guardar datos sobre carpetas remotas mientras que ShellNoRoam los guarda sobre las carpetas locales.

Ambas estructuras son similares

10

The boys return with homework, red fun bars, and - drumroll - Mary Beth Centowski, whose low userID compared to other kids in the neighborhood bids fair to take her on a popularity roller coaster ride just like it has Mary Ann and Maria Casilda. The effect hasn’t been nearly as marked with the boy orphans, no idea why. Anyway, Allan joins Margaret playing videogames, but is apparently not prepared for her no-holds-barred playstyle and ends up with a slight negative relationship toward her, which is not what she was going for - she wants to be friends with both the boys. Ryan can think of nothing but selling lemonade till he gets a sale or two under his belt, at which point he calls it a day and starts in making friends with Mary Beth.

Allyn is as much in love with Brady as ever, but is trying to play it cool. After a day of cool politeness with Margaret she tackles Lucas the moment he gets out of the car pool, as the softer target.

As for Brady - he gets that novel back to his editor and feels some better. He can feel his younger self judging him, though. If the satellites hadn’t fallen, he’d be living in Allyn’s house and making her make things up to him, secure in the knowledge that whatever happened, the boys would be fine living in her ancestral home. But now - does he build a new house with Allyn and keep right on shacking up with her like nothing happened? Does he stay here with Margaret and Luz (the only grandchild he’s ever likely to see) and the ghost of Madge, and let her go her merry way with the boys? Does he stir up Margaret and Lucas against her and get their help to kick her out and keep the boys - prompting her to retaliate with equally high-paid lawyers, digging up dirt about Dulcie and putting the boys through an ugly custody battle, no doubt hammering at the fact that he refused to marry her? They all sound like lousy options, is the thing.

(via Operazione della polizia postale contro Anonymous: arresti e perquisizioni)

Perquisizioni, denunce e due arresti domiciliari durante un'operazione coordinata questa mattina dalla Polizia Postale contro presunti membri della crew di hacktivisti digitali Anonymous. Ad essere colpite dall'operazione repressiva denominata “UNMASK” (“smascherare”) almeno 5 persone nelle città di Torino, Sondrio, Livorno e Pisa accusate, secondo gli inquirenti, di avere“portato  a  termine  ripetuti attacchi  informatici  ai  sistemi  di  numerose  amministrazioni  pubbliche  ed  aziende private,  dalle  quali  venivano  illecitamente  carpite  credenziali  di  autenticazione (userid e password) ed altre  informazioni  sensibili”.

Nel mirino delle forze dell'ordine alcune delle più eclatanti azioni del collettivo, tutte volte a fornire un supporto “esterno” (ma non per questo meno fondamentale) alle lotte e ai movimenti sociali articolatisi negli ultimi anni in Italia: tra le operazioni contestate figurano infatti i numerosi attacchi contro il sito del Tribunale e del carcere di Torino in sostegno alla lotta No Tav e contro i sindacati di Polizia (Coisp, Siulp, Sappe) sempre pronti a difendere l'infame operato dei propri uomini, come nel caso degli omicidi di Aldrovani e Cucchi. Nelle indagini risultano finanche i recenti hackeraggi contro la biglietteria online di Expo 2015 nella giornata del primo maggio scorso e contro ilMinistero della Difesa, operazione quest'ultima rivelata dagli account ufficiali di Anonymous Italia nella giornata di ieri.

Ad essere presi di mira in maniera particolare dal Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (C.N.A.I.P.I.C., già oggetto di attenzioni da parte degli hacktivisti negli anni scorsi) gli account conosciuti come “aken” e “otherwise”, tra i più attivi e generosi nelle operazioni di attacco informatico e di diffusione dei dati trafugati.  Le indagini, secondo quanto scritto nel comunicato della polizia, avrebbero “necessitato un particolare dispositivo operativo che ha permesso grazie al diretto coinvolgimento del personale impiegato in attività sotto copertura ed al coordinamento delle operazioni sul territorio, di sorprendere gli esperti hacker con i computer accesi, evitando quindi la cifratura dei contenuti”; una modalità di azione nuova per quanto riguarda questo tipo di operazioni repressive, che ben dimostra come la centralità dell'operato di Anonymous abbia messo in estremo imbarazzo istituzioni e forze politiche da sempre costrette a minimizzare i successi degli hacktivisti salvo poi dovere fare i conti i pesanti danni (di immagine e di contenuto) che le diverse #op hanno causato nel corso degli anni.

Tra le persone indagate risulta anche un redattore dell'emittente torinese indipendente Radio BlackOut, che questa mattina ha subito una perquisizione nella propria abitazione durante la quale è stato sequestrato un computer portatile (di proprietà della sua compagna…). Diego, questo il nome del compagno, ha raccontato l'episodio questa mattina ai microfoni di Radio BlackOut, spiegando come il suo rapporto di estrema diffidenza nei confronti degli apparecchi informatici – per di più nota e risaputa da chiunque lo conosca – lo renda una delle persone meno indicate ad essere oggetto di un'inchiesta contro il collettivo Anonymous.

Una dichiarazione che rende evidente come la rocambolesca ricostruzione delle indagini fornita delle forze dell'ordine, al limite di una spy story, venga poi smentita dai fatti e dall'approssimazione che mostra come determinate operazioni di polizia puntino più che altro a colpire nel mucchio per reprimere una forma di militanza e di attivazione politica del tutto sfuggevole alle consuetudinarie forme di controllo e, per questo, considerata più pericolosa di altre. E’ quindi importante, da subito, fare sentire la nostra solidarietà nei confronti delle persone arrestate e indagate questa mattina, dal momento che quella di Anonymous non è che una delle tante forme di lotta collettiva che abbiamo imparato a sostenere e rivendicare per le strade delle nostre città e per i sentieri delle nostre valli.

Nessuno va lasciato solo e come sempre la migliore risposta ai provvedimenti repressivi non può che essere il rilancio della lotta e delle iniziative di sostegno. Per questo motivo come redazione di Infoaut ci rendiamo da subito disponibili a fornire ogni tipo di assistenza, compresa quella legale, ai compagni e alle compagne colpiti dall'operazione contro Anonymous.

Anonymous siamo tutti e tutte noi!
We do not forgive. We do not forget.
Liber* tutt* subito!

where you can find us on the internet

http://driftwoodrecords.blogspot.com/so i stayed up the other night so i could reset my schedule, and to kill time, i made accounts for driftwood on too many websites no one uses
i’ll be updating them all until i give up or forget

you can follow us on any of them

 
www.driftwoodrecs.com
https://driftwoodrecords.bandcamp.com

http://www.purevolume.com/DriftwoodRecords

instagram

https://www.shopseen.com/stores/driftwoodrecs

storenvy

http://driftwoodrecords.storenvy.com/

soundcloud

https://soundcloud.com/driftwood-records

myspace

https://myspace.com/driftwoodrecs

lastfm

www.last.fm/user/appledandy

reverbnation

www.reverbnation.com/label/driftwoodrecords7

vk

http://vk.com/public87472682

soundclick

http://members.soundclick.com/Driftwood+Records

heartthis.at

https://hearthis.at/h3cMPLnK/

chirbit

http://www.chirbit.com/driftwoodrecords

artrezor

http://artrezor.com/index.php?option=com_community&view=profile&userid=1761&Itemid=265#

8tracks

http://8tracks.com/driftwoodrecs

audiomack

https://www.audiomack.com/artist/driftwood-records

youtube

https://www.youtube.com/user/DriftwoodRecords666

vimeo

https://vimeo.com/udriftwoodrecords

dailymotion

www.dailymotion.com/driftwoodrecords

flicker

https://www.flickr.com/photos/131187469@N08/

livejounral

http://driftwoodrecs.livejournal.com/

twitter

https://twitter.com/DriftwoodRecs

imgur

http://driftwoodrecs1.imgur.com/all/

ello

https://ello.co/driftwoodrecords

wordpress

https://driftwoodrecords.wordpress.com/

blogspot

http://driftwoodrecords.blogspot.com/

linkedin

https://www.linkedin.com/pub/driftwood-records/b7/5b1/395

10

New Arrival!

Hermès Birkin handbag 30 Togo Blue Atoll

Model: Birkin | Dimensions: 30cm width x 22cm height x 16cm length | Color: Blue Atoll | Hardware: Gold | Composition: Leather

Price in our website: 15.500€ (USD 16,891.16 - HKD 131,002.02 - CNY 104,414.98 - THB 569,248.83).

To buy this handbag and browse through our whole catalog, please visit our website: http://birkin-kellyprivateselection.com/en/handbags/103-hermes-birkin-bag-30-togo-blue-atoll-gold-hardware.html

We Like Social! These are our social sites:

- Twitter: https://twitter.com/BirkinKellyPS
- Facebook: https://www.facebook.com/PrivateSelectionLuxuryGoods
- Instagram: https://instagram.com/birkinkellyps/
- Pinterest: https://www.pinterest.com/KellyPrivateS
- Google +: https://plus.google.com/u/0/b/109180336284085452244/109180336284085452244/posts

WeChat Store: http://weidian.com/?userid=255615964&wfr=vdbuyer%21h5%21shop%21share%21c