tazzed

Avrei voluto conoscerti quando il mondo girava un po’ più lentamente, tra fiori selvatici e poche automobili.
Sai, mi piace pensare che sarebbe stato bello incontrarti quando le strade si riempivano di gente e colori durante la festa di paese, tra tazze da té e il brusio del mercato del venerdì. Mi sarei innamorato del tuo sorriso, scrutandoti da lontano, tra i banchi di scuola. Tu mi avresti invitato a bere una Coca-Cola nel bar in piazza, in un caldo pomeriggio di fine Maggio, tra guance rosse e un coprifuoco da rispettare. Avrei sorriso sotto casa, mentre ti voltavi a guardarmi e diventavi un piccolo puntino lontano.
Ci avremmo messo una vita a darci un bacio.
Ti avrei presentato alla mia famiglia durante un pranzo “da servizio buono”, tra specialità della nonna e bignè.
Mio padre ti avrebbe tempestato di domande, anche se lo avresti convinto già dal primo buonasera detto, mamma ti avrebbe adorata da subito e, mentre lavava i piatti, pensava a come ero fortunato .
Avrei voluto conoscerti quando una mano sotto la maglietta era la cosa più trasgressiva che potesse esistere, quando al cinema si poteva fumare e Mastroianni era ancora più bello visto su uno schermo più grande. Avremmo litigato solo perché a te sarebbe piaciuto Prévert e a me Whitman, perché io avrei preferito il suono sporco ma ipnotizzante uscito dalle corde di Hendrix e tu il fascino di Jim Morrison.
Avrei adorato le nostre gite fuori porta al mare, coi panini imbottiti preparati da tua madre e la granita al limone del bar del lido.
Avrei voluto amarti quando la pelle aveva l’odore di dolci fatti in casa e l’amore non era a rate, quando una margherita infilata in un orecchio era la più bella dichiarazione che potesse esserci, quando un bacio era una promessa e non avevamo idea di cosa fossero le nubi tossiche.

Avrei preferito averti accanto, quando quelle sere di luglio, la luna lasciava spazio a gigantesche nuvole piene di pioggia, e tu avresti danzato come una dea sotto il porticato della mia casa di campagna, con i tuoi capelli neri corvini che si illuminavano sotto la fioca luce di una lampadina.
Avrei adorato passare con te la mia vita da adolescente, stringerti la mano mentre piangevo, abbracciarti invece quando lo facevi tu, litigare, fare la pace, darci un bacio sulla guancia che le nostre labbra tremavano ed il nostro cuore cavalcava come un cavallo impazzito, e non mi sarei mai lavato il viso per non perdere l’impronta del tuo tocco su di me.
Ti dico, ho sempre desiderato vivere quei pomeriggi in riva al fiume, tra canneti e sterpaglie, sdraiati sull’erba a strapparci carezze fin troppo dolci, promesse fin troppo grandi, certezze adolescenziali.
Avrei voluto aspettarti sotto casa in motorino, dirti “Sei bellissima”, sentirti stringere i miei fianchi per paura che potessi cadere. Portarti a guardare le stelle, e dirti, una volta per sempre “Giuro, io ti amo”.
Avrei voluto discutere con te, scendere a compromessi, darti torto, darti ragione, darti me.
Avrei voluto che la vita non fosse stata così meschina, così becera da dimenticarti in un battito di ciglia.
Avrei voluto non dimenticarti.

—  https://paneerabbia.wordpress.com/ Pane e Rabbia .

Rule 1: Always post the rules.
Rule 2: Answer the questions the person who tagged you asked and write 11 new ones.
Rule 3: Tag 11 people and link them to the post.
Rule 4: Actually tell them you tagged them.

Herp, tagged by toffeezel <3 ( HI <33333)

Keep reading

Razz-a-ma-tazz’s fic rec list

This doesn’t have all my favourites on because I made it for a friend and I don’t think she’d like some of them. I might end up doing another one of these at some point.

Buck Me by OhCaptainMyCaptain – Steve pines over Bucky then finds the link to Bucky’s porn site. It’s porn but with feelings

G.I. Joes and 2AM Diners by OhCaptainMyCaptain – Steve and Bucky are friends when they’re kids but are separated then reunite as adults. I love this because the first chapter just made me sob

Is It Pretending If I Already Want You? by OhCaptainMyCaptain – Bucky’s family are always wondering why Bucky isn’t in a relationship so him and Steve pretend to be fake dating and they’re both hopelessly in love and completely oblivious

Misfits by gryffindor17 – “Growing up is hard. Growing up and realizing you’re in love with your best friend is even harder.” Basically Steve and Bucky growing up and realising they’re in love and each chapter is a different stage of their lives

Leap Year by gryffindor17 – Steve is dating Tony and goes to Dublin to propose to him but then he meets Bucky and they totally hate each other at first.

Broken Dicks and Bloody Noses by nerakrose – “Steve and Bucky meet in the ER, and then keep meeting in the ER because they are both knuckleheads who keep getting beaten up by other people.”

(760): I literally cut myself out of my pants. Waste. Of. Money. by relenafanel – “Bucky strikes up a flirtation with a stranger (Steve) over text message in the month leading up to Valentine’s Day.”

The Official Avengers Vine Account by FlyByNightGirl, KidBlue, nataliadormier – the Avengers have a vine account and it’s hilarious. Only a little bit of Stucky in this

You Were Standing There by thebrotherswinchester – “Bucky accidentally breaks into the wrong house while drunk. The wrong house happens to belong to Steve Rogers”

Meet-Cute AU’s by 74days Series of lots of cute, fluffy stories of different ways Steve and Bucky meet in different universes

i have seen the sun shine without burning by bitelikefire (theoleo) – Steve and Bucky are in college and meet when Bucky accidently hits a baseball into Steve’s head

ain’t nothing punk about that by idekman- “Bucky tries not to get involved with high school drama shit. Steve Rogers is just another kid who gets beaten up in corridors, until he’s not”. High school AU and PUNK BUCKY!!

My neighbours’ grandson always comes over and knocks on the door asking is he can sit with Tazz. Charlie is 2 years old and adores Tazz to pieces, they sat like this for 2 hours💕

Non è solo una foto toccante, è anche un messaggio di speranza e
d’amore. Due bambine entrambe affette da una terribile malattia, si
abbracciano e guardano il mondo che si trova oltre i vetri e le fredde
mura dell’ospedale di Pittsburgh. L’immagine pubblicata su Facebook sta
facendo rapidamente il giro del mondo e ha commosso velocemente gli
utenti del social network.
A scattare la foto è stata Tazz Jones, madre di Maliyah, una delle due
bambine protagoniste dello scatto.
La piccola di cinque anni che soffre di un neuroblastoma, tumore che ha
origine dalle cellule del sistema nervoso, tiene stretta a se Madelina,
bambina da tre anni malata di leucemia mentre oltre il vetro si
stagliano, imponenti, i grattacieli e le case della metropoli della
Pennsylvania. Le due bambine, da qualche giorno, non dividono più la
stessa stanza dell’ospedale e si son dovute salutare. Maliyah è stata
trasferita a New York per continuare le cure. Madelina, invece, ha
finito le chemioterapie ed è potuta tornare a casa. Tuttavia
quest’immagine immortalerà per sempre la loro amicizia: “Voglio che
questa foto sia vista in tutto il mondo perché racconta tante cose -
spiega su Facebook l’autrice - In essa ci sono l’amicizia, la malattia,
il conforto reciproco e il sostegno. Voglio che le persone provino ciò
che io ho sentito nel momento in cui ho scattato questa foto” (una storia bellissima raccontata da corriere.it)

Tazz is scared of fireworks so I have him wrapped in a blanket and I’m hugging him because it’s the only way to calm him down. He’s a big baby!!