anonymous said:

Ehi lo so che a te non fanno ne caldo ne freddo i complimenti, ma davvero credimi sei una bella persona e se qualche stronzetto bimbetto non capisce vada a fanculo chiunque saprebbe notare che sei speciale. Dico davvero, ciao. (lo so sembro pazza)

Abbraccio.

Frigno. Piango. Lacrimo.

Fanculo Justin mi fai frignare come una dodicenne.

Non voglio aggiungere stronzate tipo “oh mi dispiace sii fiero di te stesso perché tuo padre lo é di te” perché sappiamo che sono stronzate.

Dico solo che Jesto, oltre che un ottimo artista, é una bella persona.
Sapevo che non eri una fottuta testa di cazzo insensibile. Anche tu hai dei sentimenti stronzetto.

Dio cristo lo amo ciá.

La mia testa, non é stata concepita per essere capita.
—  Il Ragazzo Morto.
Seguimi! Il Ragazzo Morto ti aspetta! Yee. Felicità! No. A parte gli scherzi. Seguimi. Adesso. Ora. E sai perché stronzetto/a? Perché ogni singolo lettore é importantissimo e il Ragazzo Morto, tiene ad ognuno di essi.
"Che poi è ridicolo, ridicolo cazzo. Non sappiamo perché, ma verremo tutti rimpiazzati da qualche stronzetto viziato, e tutto ciò che avremmo fatto non sarà servito a un cazzo, niente."

Comunque Bård mi fa cose indicibili anche quando è stronzetto e anche quando poi vedo Vegard che si muove e penso che minchia, è proprio sexy quando balla e muove le anche e mmmmmmm. Ma Bård rimarrà sempre una mia debolezza e i biondi con gli occhi azzurri manco mi piacciono!!
Stupidi norvegesi.

Quando dico di essere fragile,
non intendo dire che chiunque può ferirmi.
Non sono così,
io non permetto a chiunque di toccarmi il cuore,
o di smuovermi dentro.
A primo impatto sono freddo,
a volte posso sembrare un po’ stronzetto,
come se non mi importasse della gente che ho intorno.
Se uno sconosciuto mi insulta,
o mi giudica,
rispondo male e non me ne preoccupo.
Io ho due strati.
La gente che non mi conosce,
viene a contatto con il primo dei due,
quello esterno.
La corazza.
Lo strato resistente a tutto, che mi protegge.
E’ un muro che nessuno può abbattere.
Ma qualcuno lo supera:
è vero, il muro che ho attorno
non lo distrugge nessuno,
ma qualcuno, pochissime persone,
riesce a scavalcarlo lentamente.
E’ lì che incontrano me.
Mi fido forse di cinque o sei persone in tutto,
e queste sono riuscite a crearsi
uno spazio dentro di me.
Non mi fa male la gente che tira i calci al muro,
di quelli non mi importa.
Sapete cosa fa male?
Chi se ne va.
Quando qualcuno si fa spazio nel mio cuore,
lo fa per restarci.
Chi dice di tenerci a te, dovrebbe farlo per sempre.
Ma non è mai stato così.
Riescono tutti ad uscire,
a volte in silenzio e altre volte con violenza,
ed è allora che mi sono scoperto fragile.
Sono fragile
quando una persona
a cui voglio bene mi volta le spalle.
Sono fragile,
quando mi salutano in mille persone
ma una si dimentica, e io piango.
Un fiore in balia del vento,
avete presente?
Non può più tornare nel suo germoglio
e ripararsi dall’esterno.
Si è esposto.
Ha mostrato il meglio di sé,
ha donato i suoi petali,
non c’è un modo per tornare indietro.
Un fiore è fragile solo quando sboccia.
Io, io sono fragile
solo quando decido di amare,
perché quando amo,
non c’è nessun muro a proteggermi.
Non so essere forte quando si tratta di amore.”
Francesco Roversi
—  " …idem…."

anonymous said:

Ghiaccioendovena lo segui? ci parli di lui?

avevo una cotta per lui, lo idolatravo, però i suoi comportamenti da stronzetto ci hanno allontanato un pochino, ma io gli voglio bene lo stesso c:

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video