scherzys

L’interminabile solitudine
del sentirsi soli a volte
gioca brutti scherzi:
un giorno credi
vada tutto bene
e l’indomani
vorresti ucciderti.
—  Il teatro degli orrori

Ero sazia ai crostini.

Mi hanno regalato per il cinquecentesimo anno di fila un paio di orecchini, nonostante io mi sia fatta tappare i buchi alle orecchie ancora a 12 anni.

Nonna ha detto che sono uguale a Pepa nella nuova fiction dove è un’evasa di prigione (??)

Mia zia ha 50 anni e sta giocando a Uno con mia sorella di 8 anni e mio cugino di 14.

Nella foto che ha fatto mia mamma alla tavolata mio cugino 14enne è alto più di me e siamo seduti vicini e quindi sembra il mio fidanzato e la cosa mi imbarazza un po’.

I miei orecchini se li è già presi mia sorella grande.

Mia zia di 50 anni mi ha proposto di fare degli scherzi un po’ volgari e sconci a mia mamma per il suo matrimonio. L’ho guardata un po’ sconvolta.

Credo che ai parenti fuori di testa avrei preferito dei normalissimi parenti serpenti che si insultano a vicenda.

(mia mamma ha finito il limoncello che le è stato regalato stamattina)

Però Buon Natale dai.

L’estate non è solo una stagione, l’estate è qualcosa di più.
L’estate è andare al mare, bagnarsi solo i piedi quando l’acqua è fredda, i tuffi, l’odore dell’acqua, la sensazione della sabbia sotto i piedi. L’estate sono le gite, il campeggio, pranzare in pineta, conoscere nuova gente e rincontrare i vecchi amici, correre per le strade, urlare, ridere. L’estate sono anche i pantaloncini corti, le ciabattine, le vans sporche, gli occhiali da sole, i gelati, i concerti all’aperto, le giostre. L’estate sono gli amici, la musica ad alto volume, svegliarsi tardi, le fiere, le spiagge, i negozi aperti fino a tardi. L’estate sono i ragazzi e le ragazze, le cotte estive, i viaggi. L’estate è la voglia di vivere, di scoprire nuove cose, di provare nuove emozioni. L’estate è la voglia di ricominciare, di divertirsi. L’estate è l’estate e sento che mi manca già.