rockit.it

Più di tutto, però, “I racconti dell’amore malvagio” è un ottimo disco di pop elettronico, di quelli che si facevano a Roma negli anni ‘90 e di un livello che da tempo non si sentiva. Un lavoro che convince dal punto di vista musicale e che sa mettere insieme versi incisivi e di grande forza poetica. Capace di estrema violenza e di infinita dolcezza. Un album pieno, denso. Una conferma importante.

ho sognato che M mi mandava un messaggio su whatsapp e, siccome tengo il telefono accanto al letto, ho proprio sentito il suono del messaggio ricevuto. mi sono svegliata. ho controllato il telefono e non c’era nulla, però mi ero dimenticata di inserire il silenzioso. ho avuto un attimo di tachicardia, poi mi sono riaddormentata.

comunque questa giornata inizia bene, ho appena scaricato dall’app store rockit.it… ora, dopo tumblr, è l’app migliore che ho nel telefono!

Un sito pensato per scovare i brani meno ascoltati su Spotify.

Nell’immenso catalogo di Spotify si calcola ci siano 4 milioni di canzoni che non hanno mai fatto registrare nemmeno un play. Circa il 20% della musica presente sul servizio di streaming, insomma, non è mai stata ascoltata.

Partendo da questo dato nasce Forgotify, sito che si prende in carico il compito di sostenere i pezzi dimenticati presenti su Spotify.

Per ascoltare i pezzi meno mainstream del mondo è sufficiente andare su Forgotify.com e schiacciare play: il sito apre per voi Spotify e vi propone una selezione random dei brani nascosti nei meandri del servizio svedese.

(Fonte: Rockit.it)

Ecco tutte le canzoni e gli ospiti della serata del Festival di Sanremo dedicata ai cantautori:

- Antonella Ruggiero canta i NEW TROLLS, Una Miniera
- Arisa con i Whomadewho canta FRANCO BATTIATO, Cuccurucucu
- Cristiano De André canta FABRIZIO DE ANDRÉ, Verranno a chiederti del nostro amore
- Frankie Hi-Nrg con Fiorella Mannoia canta PAOLO CONTE, Boogie
- Francesco Renga canta EDOARDO BENNATO, Un giorno credi
- Francesco Sarcina con Riccardo Scamarcio canta ZUCCHERO, Diavolo in me
- Giuliano Palma canta PINO DANIELE, I say i’ sto cca’
- Giusi Ferreri con Alessio Boni e Alessandro Haber canta ENRICO RUGGERI, Il mare d’inverno
- Noemi canta IVANO FOSSATI La costruzione di un amore
- I Perturbazione con Violante Placido cantano FRANCESCO DE GREGORI, La donna cannone
- Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots con Tommy Lee cantano DOMENICO MODUGNO Nel blu dipinto di blu
- Renzo Rubino con Simona Molinari canta GIORGIO GABER, Non arrossire
- Riccardo Sinigallia con Paola Turci, Marina Rei e Laura Arzilli canta CLAUDIO LOLLI, Ho visto anche degli zingari felici
- Ron canta LUCIO DALLA, Cara

(Fonte: rockit.it)

Altro che “Festival della canzone italiana”, oggi Sanremo è il festival del trash italiano. Da un bel pezzo anche. I mean, REALLY?! Bloody Beetrots, ma soprattutto Tommy Lee, chi ve lo fa fare, io mi chiedo. Ditemelo. Chi..?

Che poi, una volta vincevano canzoni come Nel blu dipinto di blu, Perdere l’amore, Come saprei, Mistero.

Guardiamo gli ultimi vincitori: MARCO CARTA, VALERIO SCANU, EMMA MARRONE

Facciamo vincere cantautori inesistenti sottolineando che si cerca la novità, ma non invitiamo nemmeno Fabri Fibra perchè è scomodo e non ci piace. Però mi raccomando, richiamiamo per l’ennesima volta Al Bano, così per un altro anno ci propina i suoi vocalizzi sempre uguali.

Ma semplicemente SMETTERE di proporre questo “”“Festival”“”, che una volta aveva sì qualcosa da dire, ma che oggi non si può manco dire che sia alla frutta perchè è oltre, è marcio dentro…no eh?

E allora riproponiamolo. SESSANTAQUATTRESIMA EDIZIONE.

Ci vuole coraggio.

Roviniamoci le orecchie anche quest’anno con brani melensi e vuoti, che dureranno dalle 12.00 alle 12.05. O almeno SPERO.