Watch on virgolie.tumblr.com

L’art de la reliure, comment coudre un livre.

8
Il collettivo beffardo di Libri finti clandestini.

Così si presentano sul loro sito:

Libri Finti Clandestini è un esperimento nell’ambito del riciclo. Lo scopo del collettivo è quello di realizzare veri e propri libri (sketchbook, taccuini, diari di viaggio, “libri oggetto”…) usando solamente “carta trovata in giro”, carta che la gente considera spazzatura: scarti di tipografie, prove di stampa e carte di avviamento, sacchetti della spesa, poster, buste, sacchetti del pane, carta da parati… 

La carta usata proviene infatti da laboratori di stampa, festivals, case di amici, fabbriche abbandonate in giro per l’Europa, università di arte, biblioteche… 

La carta “trovata in giro” viene assemblata e rilegata a mano secondo un metodo non professionale, ossia in modo diverso da come procederebbe un rilegatore professionista. 

Pazienza esclusa, l’intero processo è a spesa zero, ed è a impatto zero sull’ambiente. Libri Finti Clandestini è un esperimento nell’ambito della decrescita.  Il risultato finale è un vero e proprio libro, pronto per essere scritto, disegnato o per assumere qualsiasi altro significato il possessore voglia dargli. 

Nota Bene: Libri Finti Clandestini è un collettivo beffardo *, perchè vende alla gente la loro stessa spazzatura.

Ne parlano anche su Frizzi Frizzi.

July 25, 2014

image

La città ha ora colori sgargianti e grotteschi, tinte innaturali che cadono in rivoli da innumerevoli finestre e insegne di più e meno imponenti edifici e impalcature riversandosi nel mare scuro, in cui la notte si specchia - superba regina riflessa dallo specchio più prezioso - , macchiandolo di chiazze mutevoli ed in apparentemente preoccupante continua espansione; ma io so che qui le macchie che galleggiano sulla superficie come petrolio dorato non inquineranno mai queste acque,

Read More

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video