ricercatore

Una proteina che mantiene il cuore giovane. Una scoperta di un team di ricercatori italiani

Una proteina che mantiene il cuore giovane. Una scoperta di un team di ricercatori italiani

Si chiama Atrogin -1 ed e’ una proteina che svolge una funzione importante per la salute del cuore: il suo compito, come evidenziato dallo studio finanziato da Telethon e condotto dai ricercatori dell‘Universita’ di Padova e del Venetian Institute of Molecular Medicine (VIMM), e’ individuare e smaltire le sostanze di scarto prodotte dall’attivita’ cellulare, che sarebbero dannose per il cuore se…

View On WordPress

youtube

CNR Web Tv: Daniele Sanvitto, ricercatore Cnr Nano Lecce

Videomaker: Maria Grazia Fasiello

Tweet

« È una propaganda, quella dell’Isis, che gioca sulle emozioni, non sulla ragione, e sull’ignoranza dei precetti dell’Islam, deformando volutamente degli estratti del Corano. Prendiamo i due giovani che hanno effettuato la strage a Charlie Hebdo: si tratta di ragazzi di seconda generazione, che non sanno l’arabo. Chi ha letto per loro il Corano, chi l’ha interpretato e li ha spinti all’azione? Queste persone si appropriano del testo coranico e fanno diventare sacra la loro parola».

Faiçal Chérif, storico e ricercatore presso l’Ishtc, l’Istituto Superiore della Storia della Tunisia Contemporanea

Ci sono tantissime cose che vorrei fare da grande anche solo per lo sfizio di dire “toh, guarda che sono riuscito a creare per me” ma nessuna mi convince completamente: mi piacerebbe diventare uno di quei professori simpatici alla Robin Williams nell’attimo fuggente, un giudice solo per lo sfizio di usare il martelletto, un ricercatore giusto per capire cosa fa dalla mattina alla sera, il guida pullman per prendere le pause caffè con gli altri guida pullman, il custode di uno zoo giusto per vedere gli elefanti quando voglio, il critico gastronomico per mangiare dando giudizi, il critico musicale, il giornalista, lo scrittore, il proprietario di una biblioteca, il biografo

…. il suffisso “SS” il “Bozen” lo ebbe 16 aprile 1944, quindi dopo i fatti di via Rasella…..
…I soldati del Bozen non erano volontari, spiega il ricercatore storico Lorenzo Baratter citando le ordinanze emesse da Hofer, commissario supremo dell’Alpenvorland (la Zona di operazioni delle Prealpi che dopo l’8 settembre incluse le province di Trento, Bolzano e Belluno, considerate all’interno dei confini germanici). Dal gennaio ’44 tutti i maschi delle classi dal 1894 al 1926 furono obbligati al servizio di guerra…

Ezechiele 25.17: il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi.
Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre; perchè egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti.
E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te. #pulpfiction by achilleauris http://ift.tt/1OqUVde

Confermato che il prof che si occuperà del mio esame per il posto da assistente-ricercatore è lo stesso che mi offrì il lavoro, che rifiutai, nella sua azienda appena pochi giorni fa.

Beh, sembra che quest’uomo dovrà tirar fuori un esame perfetto.

Dichiaro ufficialmente Condition Red da sessione d’esami anticipata.

Che per chi non lo sapesse è riassumibile in:

I messaggi subliminali nel mondo della pubblicità

La nascita della pubblicità subliminale per come la conosciamo viene fatta risalire convenzionalmente al 1957, quando un ricercatore di mercato di nome James Vicary inserì le parole “Eat Popcorn" e "Drink Coca-Cola" nel breve fotogramma di un film proiettato al cinema. In un libro pubblicato lo stesso anno, I persuasori occulti, Vicary sostenne di aver dato origine ad un incremento significativo nelle vendite di entrambi i prodotti (+18,1% di Coca-Cola e +57,8% di popcorn), poco prima di ammettere, fra lo stupore generale, di essersi inventato tutto di sana pianta – esperimento compreso - per salvare dal baratro la sua attività di consulenza.

Nonostante, da allora, le storie di marketing legate ad esperimenti mentali continuino ad assumere contorni quasi mitologici, c’è ancora chi in quelle teorie continua a credere e, soprattutto, investire. Nel 1999, uno studio promosso da Harvard replicò il falso test di Vicary su due gruppi di videogiocatori, ai quali vennero mostrati alternativamente, per pochi millesimi di secondo, un set di parole positive (come “saggio” e “astuto”) e uno di parole negative (come “dipendente” e “malato”): sorprendentemente, coloro che avevano visualizzato i termini positivi uscirono dalla stanza molto più velocemente rispetto agli altri, mettendo nuovamente in discussione i confini tra coincidenza fortuita e riscontrabili fondamenti psicologici.

Qual è, dunque, la mossa degli inserzionisti? Scegliere di includere consapevolmente messaggi subliminali nei propri annunci? Giocarci sopra, dando vita ad innocui divertissement stilistici? Ma soprattutto, quanto tutto ciò incide sulle decisioni di acquisto dei consumatori? In questa gallery, pubblicata originariamente da Business Insider, una serie di adv nei quali sono state individuate, nel corso degli anni, differenti tipologie di messaggi subliminali. Che dire: giudicate voi.

Keep reading

Procedure selettive per il reclutamento di cinque posti di ricercatore a tempo determinato

Si avvisa che con decreto rettorale n. 211 in data 19 marzo 2015 pubblicato sul sito del Ministero dell&in data 19 marzo 2015, l&vviato, ai sensi dell& della legge 30 dicembre 2010, n. 240, le procedure di selezione pubblica per n. 5 posti di ricercatore a… Continua a leggere &

The post

Procedure selettive per il reclutamento di cinque posti di ricercatore a tempo determinato appeared first on JobSearching.

Cannabis Terapeutica per la Prevenzione dell’Epilessia

Cannabis Terapeutica per la Prevenzione dell’Epilessia
Altrogiornale.org.

Roberto Di Maio è un brillante ricercatore italiano, selezionato per il programma Fellowship Ri.MED attivo presso l’University of Pittsburgh: la Fondazione sta infatti formando capitale umano d’eccellenza per il Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica di prossima realizzazione in provincia di Palermo. Grazie alla borsa di studio Ri.MED, dal 2008 il dr. Di

Cannabis Terapeutica per la Prevenzione dell’Epilessia
Altrogiornale.org.



from Altrogiornale.org http://ift.tt/1DnKsuX
via IFTTT

from Nirvan (Lord Shaman) http://ift.tt/1C3lqvf
via IFTTT