2

The Priolo (or Azores Bullfinch) is the second-rarest bird in Europe, and I had the extraordinary privilege of seeing a couple of them in the wild when I was on São Miguel last month. This is for the wonderful people at the Centro Ambiental do Priolo, who are doing fantastic conservation work to recover the native laurel forests and protect the remaining birds.

Watch on liveunict.tumblr.com

Scuola superiore e Normale di Pisa, accordo tra eccellenze (VIDEO)

I due istituti di formazione di Catania e Pisa hanno firmato un accordo che prevede scambi tra studenti e docenti…

Watch on while-youre-sleeping.tumblr.com

Helping the Bullfinch may be a great way to do something positive in 2013

http://www.indiegogo.com/PreserveAzoresBullfinch

Please help*

cartolina del venerdì #27 (cime)

Giorni fa ho fatto una cosa di cui mi vergogno molto.
Acconsentendo alla richiesta dell’ospite, sono andato all’I.B..
Pochi danni fisici (una lieve scottatura e qualche graffio), ma è l’anima ciò che mi duole: crema e acqua ossigenata servono a poco. Perdono & Pietà.

Oggi ho cambiato pacchetto turistico. Devo aver risententito delle cronache estive (ILVAILVA) e dei due mesi passati a Bagnoli (ITALSIDER/ILVA), altrimenti forse mi risparmiavo il giretto lungo il triangolo.

Augusta-Priolo-Melilli.

Per capire quale termine - e che termine - accompagna la figura geometrica anteriormente citata è sufficiente cercare su internet. Oppure si possono consultare le pagine 121, 122 e 123 di questa pubblicazione.
L’immaginazione, posta dinnanzi a cifre e tabelle, diventa tremendamente inutile.

Si nascondeva a Priolo, arrestato un trafficante ritenuto vicino al clan Nardo

Priolo G. (SR) – Scovato ed arrestato nella tarda mattinata di ieri, a seguito di articolate indagini di polizia giudiziaria e ad attenti servizi di appostamento, da parte degli agenti del Commissariato di P.S. di Priolo Gargallo, in collaborazione il Commissariato di Lentini e la Squadra Mobile della Questura di Siracusa, Alfio Anello 51 anni. L’uomo, destinatario di un ordine di esecuzione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte dall’Appello di Catania, è stato riconosciuto colpevole di far parte integrante di un’associazione criminale dedita al traffico di stupefacenti, ritenuta vicina al famigerato clan Nardo. Secondo quanto accertato, Anelo avrebbe svolto l’attività illegale dal 2000 al 2003 nei territori di Lentini e Carlentini. La sua latitanza ha avuto termine quando i poliziotti ne hanno accertato la presenza all’interno di un appartamento sito al centro di Priolo Gargallo, dove probabilmente avrebbe trascorso una lunga latitanza. Intorno alle 11.00 di ieri mattina infatti , dopo aver fatto irruzione all’interno dell’abitazione lo hanno sorpreso intento a farsi la barba. L’azione fulminea condotta dagli investigatori non ha dato ad Anello il tempo per tentare alcuna reazione e dopo le incombenze di rito, è stato tratto in arresto e condotto nel carcere di Augusta, dove dovrà espiare tredici danni di reclusione e due di libertà vigilata.

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video