pensieristupendi

Io voglio:
un tetto per ogni famiglia,
del pane per ogni bocca,
educazione per ogni cuore,
luce per ogni intelligenza.
— 
Bartolomeo Vanzetti

E niente, che poi uno dice il senso della vita ma non è quello che importa, stiamo a parlare di politica e allora uno dice destra e sinistra e quelli di sinistra ci stanno male a sentire quelli di destra che dicono non esiste più destra e sinistra, eh see, dico io, dillo a Marchionne, dillo. Dillo ai fascisti, dillo. Dillo ai liberisti conservatori finanziari il welfare costa ma quanto mi costa. Diccelo a loro, diccelo.

E uno di Sinistra ci sta ancora più male se uno che dice di essere di sinistra poi a sinistra una sega. Che essere di sinistra vuol sempre dire essere un po’ perdente ma essere sempre lì, indistruttibili come Fantozzi, guardare la Storia che passa, che è un calvario di dolore e ingiustizia e forse, a voler dirla tutta, ora un po’ meno, proprio grazie alla Sinistra e a chi ci credeva, senza offesa per nessuno.

[da leggere tutto…]

Fracassei em tudo o que tentei na vida. Tentei alfabetizar as crianças brasileiras, não consegui. Tentei salvar os índios, não consegui. Tentei fazer uma universidade séria e fracassei. Tentei fazer o Brasil desenvolver-se autonomamente e fracassei. Mas os fracassos são minhas vitórias. Eu detestaria estar no lugar de quem me venceu.
—  Darcy Ribeiro

[Ho fallito in tutto ciò che ho tentato nella vita. Ho tentato di alfabetizzare i bambini brasiliani, non ci sono riuscito. Ho tentato di salvare gli indios, non ci sono riuscito. Ho tentato di creare una università seria e ho fallito. Ho tentato di fare in modo che il Brasile si sviluppasse autonomamente e ho fallito. Ma i fallimenti sono le mie vittorie. Non vorrei essere al posto di quelli che mi hanno battuto.]