youtube

'Dannazione amore! Un anno che stiamo insieme. UN ANNO CHE IO TI AMO. Che ci amiamo come due folli. Due che si inseguono nonostante i chilometri che li dividono. Due pazzi che fanno di tutto per l'uno e l'altro, per rendere felice uno dei due. Per amarsi in due. Per lottare tenendosi la mano, sempre, comunque e dovunque. Per innamorarsi sempre, come se fosse la prima volta, ogni volta che ci incontriamo. Per fare l'amore soltanto per sentirci il più vicino possibile. Per fare tutto. Per cercare di salvarci a vicenda. Per poi mostrare a tutti la meraviglia che facciamo emergere dalla nostra favola nata oggi, un'anno fa. Nella bellissima Verona. Dove per la prima volta ti avevo visto fuori da Niella. Dove siamo stati all'Arena. Dove siamo stati vicino al ponte e facevamo i pazzi. Dove siamo stati alla casa di Romeo e Giulietta e mi hai chiesto di essere la tua ragazza davanti al lucchetto che abbiamo chiuso insieme e buttato la (tua) chiave. Dove lá, ho capito, per la prima volta, che ne valeva davvero la pena di lottare per arrivare a te. E, se dovessi ritornare indietro, lo rifarei altre mille volte. Ti amo. Grazie di tutto. Grazie di avermi fatto passare un bellissimo anno. Non poteva capitare una cosa più bella di questa. Un anno che ho un motivo in più per cui sorrido. Per te. Sei più importante della pizza e delle patatine, della matematica, dei voti alti, del letto, dei libri, del kebab, dei film d'horror e di thriller, di McDonald's, delle foto, delle macchine fotografiche, delle montagne e dei mari. Sei tutto ciò che volevo. Anzi, sei una parte di me. Quella indispensabile. Voglio passare altri anni con te. Però voglio anche godermeli questi il più possibile. Ti amo. Più di ieri e meno di domani. Mi mancheresti anche se non ci fossimo mai incontrati, perché tu e io siamo destinati a stare insieme. Ci completiamo.
Ci vediamo fra poche ore nella nostra Verona. Grazie ancora.
Ti amo, Simone.’❤

28aprile2013

2

"My name is not Mara Dyer, but my lawyer told me I had to choose something. A pseudonym. A nom de plume, for all of us studying for the SATs. I know that having a fake name is strange, but trust me —it’s the most normal thing about my life right now. Even telling you this much probably isn’t smart. But without my big mouth, no one would know that a seventeen-year-old who likes Death Cab for Cutie was responsible for the murders. No one would know that somewhere out there is a B student with a body count. And it’s important that you know, so you’re not next. Rachel’s birthday was the beginning. This is what I remember."

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video