mcewan

«Ti aspetterò» era una frase semplicissima e fondamentale. La ragione per cui era sopravvissuto. Era un modo comune per dire che avrebbe rifiutato tutti gli altri. Solo te. Torna da me.
—  Ian McEwan, Espiazione 
Peter crescendo imparò che, siccome la gente non riesce a vedere cosa ti sta passando nel cervello, la cosa migliore per farsi capire è dirglielo. Così cominciò a scrivere.
—  Ian McEwan, L’inventore di sogni
Pretending in words was too tentative, too vulnerable, too embarrassing to let anyone know. Even writing out the ‘SHE SAIDS’, the 'AND THENS’, made her wince, and she felt foolish, appearing to know about the emotions of an imaginary being. Self-exposure was inevitable the moment she described a character’s weakness; the reader was bound to speculate that she was describing herself. What other authority could she have?
—  Ian McEwan, Atonement