io-sto-male

Guardala. Non vedi che è distrutta? Si perde continuamente nei suoi pensieri,quei pensieri che la uccidono dentro. Ha perso tutti gli amici, non esce quasi più. Passa le giornate dormendo ed evitando di parlare con alcuno. Non mangia quasi più. Le crolla tutto addosso giornalmente. Non ha più niente per la quale valga la pena di andare avanti, tutto ciò che vuole è distante. Questo non è il suo posto. È repressa,sola, triste. Le sue insicurezze la fanno apparire invisibile. Si nasconde dietro qualche sorriso falso e continue bugie. È bloccata nella sua mente che le fa brutti scherzi. La maltratta, le dice che è brutta e grassa. Lei non è abbastanza per se stessa,come potrebbe esserlo per gli altri? Nessuno la capisce; pensano che sia quella sempre felice, la roccia che non sta mai male. Lei non piange più. A volte singhiozza ma le lacrime non rigano più il suo viso. Le vien da piangere ma niente. Un secondo dopo ha il nulla. Non sente più niente. Non prova alcun sentimento. Il vuoto. Vorrebbe morire ma non lo fa anche se dentro lo è già.
—  Behindthesmilenothing.
Sei una ragazza strana” mi dissero molto tempo fa. Non sapevo se prenderlo come un complimento e non ho mai capito”strana” in quale senso. Pensandoci, sono strana, complicata, complessata, lunatica, problematica, vuota… Talmente strana che non mi capisce nessuno, intendo che a nessuno importa capirmi, o meno non più. Se c’era qualcuno a cui importava si è stancato di capirmi, e ha smesso. O ci ho litigato. O non mi è vicino. O è superficiale. Non so realmente cos’ho di sbagliato. La mia vita è un continuo “sbagliare”.
Sono sbagliata io.
Le vacanze sono belle solo per chi ha qualcuno con cui passarle.