Perchè si fanno le foto?
Le foto si fanno per immortalare un momento specifico, che vogliamo resti per sempre nella memoria, ecco perchè, voglio fermare il tempo scattando una semplice foto per riviverlo ancora, ancora e ancora.
—  Gingla
Luna 🌔

Vedere in piena notte una luna magnifica e non poterla immortalare (vedi le cagate immense delle foto della luna al mare) è proprio triste -.-” credo di non avere mai visto una luna così… Era lì in alto che mi guidava (mentre guidavo) dopo una bella serata e con lo stereo che suonava Better half of me… Atmosfera perfetta alle 2 di notte…

www.carillonmusica.blogspot.com

"Era stato un periodo un po’ difficile, frequenti litigi, anche su cose banali, forse ci si stava un po’ allontanando. Una relazione a distanza non è facile a volte, il contatto fisico che manca, mancano i suoi occhi, la sua bocca le sue mani. Essere a scuola, restare in fissa, pensare a lui, costantemente. Così una mattina ci si ritrova, sempre a scuola, all’intervallo a ricevere una telefonata e dall’altra parte la sua voce che mi dice ‘sono a Milano, come arrivo alla tua scuola?’. Sono emozioni che non si possono spiegare, come se il cuore mi stesse scoppiando nel petto, come se non riuscissi più a respirare ‘non ce la facevo più, sono venuto a prenderti’. Dover aspettare altre due ore prima di poterlo riabbracciare e poi corrergli incontro a stringerlo più forte che mai. Questa è la foto scattata da una mia compagna di classe, che ha voluto immortalare il momento. Una delle più belle foto che ho. Ci siamo ritrovati a passare quasi tre giorni assieme dopo tre settimane senza contatto fisico. Dormire assieme, fare l’amore, andare a fare shopping, ridere, farmi fare il solletico. Ne vale la pena, aspettare dico, nulla vale quanto questo, nulla vale quanto lui."

Titolo: morte domestica
Note sull’artista: l’assassina dal sangue dolce è vittima costante dell’attacco di questi insetti abietti e ha deciso di rendere loro omaggio con quest’opera d’arte contemporanea.

Non state lì a focalizzare la vostra attenzione sulla mia pelle d’oca perché ho freddo, ma ho voluto immortalare questo momento perché quella cagna mi ha massacrato e solo dopo sei punture mi sono accorta di lei e sono riuscita a seccarla.
Chiamatemi Van Helsing l’ammazza succhiasangue.

anonymous said:

Cara capillari, ho trovato il tuo profilo e le tue foto e le trovo splendide. Vorrei farti qualche domanda: come hai iniziato? Hai studiato? È una passione? Chiedi che le tue foto siano viste? O aspetti che siano gli altri a notarle? Concorsi? /A.C.

Caro anonimo, mi fa piacere ti piacciano.
Ho iniziato quasi per caso vedendo alcuni scatti in giro e foto nostre in casa circa tre anni fa prima con una compatta e poi con una reflex abbastanza sudata.
Per me é una passione: ogni giorno sto con la macchina fotografica in mano a cercare qualcuno o qualcosa da immortalare se non come studio della composizione o della luce più che altro per ricordare. Voglio far diventare la fotografia la mia professione anche se non da fotografa vera e propria, sono più orientata per direttore della fotografia o regia e no, non ho studiato ma mi sono appena iscritta ad un corso molto professionale di due anni e sono molto eccitata.
Ho foto mie su Flickr e alcune le posto anche qui ma non le pubblicizzo tantissimo, anche se ultimamente alcuni utenti Flickr si stanno accorgendo di alcuni miei scatti. Non “aspetto gli altri” ma penso che vorrò farmi della pubblicità seria quando inizierò a scattare foto e non immagini magari con un po’ di tecnica e quando ci sarà un progetto vero e proprio in corso di cui potermi vantare, diciamo.
Concorsi ancora nulla, voglio aspettare di migliorarmi prima di parteciparvi.

Come si fa a scrivere di un’emozione così forte e così bella? Volevo immortalare il momento, ma non so come. Della serie:
“Perché scrivi solo cose tristi? Quando sono felice esco.”
—  briciaina
Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video