Oggi dopo tanto, troppo tempo, sono entrata in casa di mio nonno con la scusa di avvisarlo riguardo una cosa importante.
I mobili erano posti allo stesso modo di sempre con un filo di polvere quasi invisibile sopra ad essi.
Sono entrata e ho notato un dettaglio, che in un certo modo mi ha fatto sorridere il cuore.
Nonno stava seduto sul divano a guardare la tv. Con una mano teneva il telecomando, mentre l’altra poggiava leggera su un comodino di vimini accanto a lui. Sopra ad esso c’erano dei fogli scritti, degli scontrini, un posacenere colmo di anelli in oro e argento e orecchini di vecchi tempi, di quelli che oramai non se ne vedono più nemmeno sulle persone di vecchia età. Accanto al posacenere c’era una vecchia tv, molto piccola. Una di quelle che a prima vista sembrano una radio e invece sono delle vere e proprie televisioni che trasmettono solamente in bianco e nero.
C’era un immagine appunto bianca e nera attaccata con il nastro adesivo trasparente sullo schermo. Era una foto.
Nonostante la piccolezza di quell’ oggetto e la mia distanza da esso, riuscivo perfettamente a comprendere ciò che quella foto ritraeva.
Era la nonna.
Una vecchia foto scattata in montagna dal nonno ancora quando i loro sguardi si incrociavano e i loro corpi potevano ancora addormentarsi l’uno accanto all’altro in modo visibile.
Chiesi:
“Nonno, perché hai messo lì quella foto?”
Lui senza incontrare il mio sguardo rispose:
“Perché quando la nonna c’era guardavano sempre assieme questa piccola tv mentre cenavamo, guardavamo solo i film più belli, insieme, ed ogni volta che a lei piaceva una scena io la mettevo in paura per qualche secondo e lei sorrideva.
Lei ora non c’è più, ed io la tv non l’ho più accesa da quando lei mi ha lasciato.
Ma ogni volta che guardo questa foto la sento vicina, a momenti mi sembra quasi di vederla muoversi, parlarmi.
Sembra un film, questa foto.
Sta sorridendo.
Una bella scena, non credi?
Ne valeva la pena fermare il suo sorriso e mettere in pausa questo film per tutta la vita.”
Rimasi a guardarlo, poi me ne andai.
Lui restò a fissare il vuoto, senza rendersene conto accarezzò la foto.

I giovani hanno sempre lo stesso problema: come riuscire a ribellarsi e conformarsi al tempo stesso. Adesso lo hanno risolto ribellandosi ai genitori e copiandosi a vicenda.

-Quentin Crisp


Foto mia,scattata da un mio amico :3

Selfie y nos vamos a tomar un poco el sol y a comer una paellita rodeados de vacas!!😍 me encanta el norte!!💕💕😍 que ganas de empezar mi curso de fotografía en @escuelaefti 🙈😍 no puedo esperar mas😝!!

También estoy en Facebook y Twitter!!

#moda #tendencia #tendencias #influence #love #fashion #modelos #outfit #look #ropa #blog #blogger #embarazada #chica #madrid #comillas #playa #hippie #fashion #fashionVSglam #glamour #love #forografia #escuelaefti #goto #selfie

Regram da @joicefer no dia mundial da forografia. Meu beijo para os queridos que estão sempre em parceria com o #reservaunica @joicefer @luizyhoff @matheusilt @joaoneto 📷 (em Reserva Única)

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video