Servizio Informazione Focolari

Il Servizio Informazione Focolari (SIF) ha come principale funzione rendere disponibile ai mezzi di comunicazione l’informazione riguardante la vita e l’azione del Movimento dei Focolari.

 

Contatti:

Umberta Fabris +39 348 8563347

Benjamim Ferreira +39 348 4754063

Sede Internazionale del Movimento dei Focolari
via Frascati 306
00040 Rocca di Papa (RM) – Italia

tel.: +39 06947989      
fax: +39 0696708638
email: sif.press@focolare.org

twitter: @SIF_it

Evergreen

Dopo un entusiasmante CDZ, reso tale anche e soprattutto da una scoppiettante S. Messa in cui ne sono successe di tutti i colori (e di cui vi parlerò domani, perché merita, ah se merita!) mi rendo conto che nel nostro Movimento ci sono degli elementi intramontabili, degli evergreen che saranno per sempre tali:

Nel 2002 che è iniziato “L’anno dei giovani”, dal 1949 si dice che occorre fare le cose assieme, dal 1985 i Gen si chiedono se sono anche GMU o meno, dal 1967 che i Gen sono il futuro dell’Opera …

Ho poche certezze nella vita, queste ci entrano di diritto. 

Su un’isola deserta
di sabbie finissime
sempre pronte a franare nel nulla
fu duro tirare fuori
tutto dal proprio sacco
la terra l’acqua
per farne fango
col fango fare la compagna la capanna
e tirare la barca i remi che spesso
si mettevano di traverso
l’amo l’arma l’aratro
cavare fuori Caino con Abele
ricci rose conchiglie
ombre d’estate
focolari con angeli d’inverno.
La fatica fu quella d’inventare
i nomi i colori le funzioni
e le tre dimensioni da tagliare
nell’amorfa miniera misteriosa.
Fu pesante finanche posare
le mani stanche inesistenti
sui fianchi d’aria.
—  Bartolo Cattafi - “Robinson” 
Watch on fernirosso.tumblr.com

MIka- toy boy

**

come on to me

vienimi incontro ancora
in questo mondo dove non trovo più
la casa
la porta da dove     un giorno
tu sei partita  io me ne sono andato
e nell’aldilà sei diventata solo mia

così come in vita
non ho mai potuto essere
i nostri fuochi non li abbiamo accesi
i focolari  sono stati
per lungo tempo  deserti.
Eppure oggi
so che mi hai dato qualcosa
che mi è rimasta in corpo
e sarà così  in eterno
anche quando mi sarò fatto
cielo o inferno
quando tuberi e fantasmi di terra
avranno varcato la mia soglia
e sarò per te un letto familiare
una tavola da pranzo o un giardino
su cui altri appoggeranno una stanza o il piede
per giorni o per secoli  che non ricorderò
perché avrò un occhio diverso
un udito di fieno e labirinti di altre parole
infiammeranno il mio intelletto facendone un fresco
cotone disegnato o un dolce confetto

come on to me
vieni e non avere paura che io tremi

indosserò  ali ai piedi o pinne per nuotare nei cieli
come mari immensi  o uragani di nuvole
e mi tufferò in storie così lievi
come fossero un dipinto che ho iniziato
a disegnare ieri o un arazzo di fiori tessuto scordandomi
il telaio oppure sarò semplicemente solo un secchio
d’acqua limpidissima e l’anima finalmente toccherò
dall’altra parte oltre il fondo del pozzo
e avrò riso nella bocca
sacchi e depositi di gioia senza pula e non dovrò separare
grano da grano non dovrò seminare il mio prato
sarà volo tutto il tempo
un serto di suoni ogni seme di sabbia
sarà l’inizio di altre parole nuove
sarà il nome delle cose che sapremo costruire
mille soli in migliaia di suoli
una tenda di vento
grande come tutte le distanze che ci allontanano da noi stessi
e non ci separerà né il fuoco né il buio
tutto sarà come questo principio
l’affacciarsi ad una finestra
sentiremo il cuore farsi largo
potremo toccare le foglie del ramo più alto
senza sollevarci sulla punta dei piedi
sentiremo una specie di formicolio all’altezza del cuore
e un odore di pioggia
leggera  una torba lo sguardo
finché più adagio troveremo il passo
dentro il suolo di questo corpo immenso
che sorvolando il cosmo
assomiglia ad un piccolo ucccello azzurro
dentro il suo uovo di nuvole e ghiaccio
come in un  guscio candido

fernanda ferraresso

Accanimento terapeutico

All’interno del movimento dei focolari vige una sorta di regola non scritta: tutto va preservato, salvaguardato, protetto. Peccato che ormai siamo arrivati a livelli da accanimento terapeutico! Città nuova, il giornale Gen e soprattutto il CH hanno il sapore dell’anacronistico.
Città Nuova è specializzata nel dare risposte che non sono risposte e nel porre domande che non sono domande… e per favore, qualcuno dica a Zanzucchi di togliersi quel golf blu che sembra Marchionne! Il giornale gen… Beh potrebbe salvarsi se andasse online divenendo un qualcosa di utile, magari con la app per lo smartphone. Se poi ci mettessimo articoli ben scritti e riguardanti l’attualità, una grafica come si deve e si uscisse dal mondo dei mini pony ancora meglio! Tutti sogni, la “dirigenza” gen e non è un popolo senza palle a cui piace parlare…
Il CH… Ci sono andato stasera e Dio mi prenda in cielo se decidessi mai di tornarci prima che siano passati 5 anni! Ci sono poche cose che possono solo peggiorare, il CH è indubbiamente tra queste. Ormai non ha più ragione di esistere ma si ostinano a tenerlo in vita al grido di: “non toccate il bambino!”
Già peccato che se nessuno lo tocca ‘sta creatura muore! Anzi mi sa che qui siamo già alla fase zombie.

Watch on focolare.tumblr.com

GENFEST - history in a flash

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video