RIDERE

 

Quali sono i meccanismi fisiologici che scatenano la risata?

Attraverso i principali sensi, l’udito e la vista, il cervello invia uno stimolo risorio, cioè una situazione che spinge al riso; questo stimolo colpisce quella zona del cervello deputata a riconoscere situazioni simili a questa e scatenare, in risposta, il riso.

In questo modo dal talamo e dai nuclei lenticolari e caudali del cervello parte l’impulso del riso che arriva ai nervi facciali, i quali stimolano a loro volta i muscoli risorio e zigomatico. Più è forte l’impulso, più questo arriva fino al diaframma e ai muscoli dell’addome. Quando la risata cessa, inizia un piacevole e benefico stato di rilassamento.

Ma nello specifico, anatomicamente e fisiologicamente cosa provoca una risata?

Nel CERVELLO è una zona specifica a trasmettere il segnale: si tratta di particolari strutture, il limbo e l’ippocampo in cui si trovano i circuiti legati alle emozioni. Oltre a questi circuiti, si attivano i nuclei grigi della base encefalica e il corpo striato, ma è il talamo che sovrintende alla risata come centro sensoriale, mentre il corpo striato induce le reazioni motorie. Gli stimoli del riso e del pianto hanno origini simili e i segnali di inizio di una fragorosa risata, così come di un pianto dirotto, partono da una stessa zona cerebrale.

ORMONI: il riso fa aumentare la produzione di quegli ormoni, quali l’adrenalina e la dopamina, che hanno il compito di liberare le nostre morfine naturali: endorfine, encefaline e simili. Le endorfine provocano una diminuzione del dolore e della tensione, permettendo il raggiungimento di uno stato di relax e tranquillità. Le encefaline sembrano esaltare il sistema immunitario, aiutandolo a meglio combattere le malattie.

MUSCOLATURA: quando si ride parte della muscolatura, soprattutto a livello del torace e degli arti superiori, alternativamente si contrae e si rilassa e innesca una ginnastica addominale che migliora le funzioni del fegato e dell’intestino (ridere equivale a un buon jogging fatto rimanendo fermi). Solo col riso muoviamo alcuni muscoli del corpo e soprattutto del viso. Quando il cervello invia il messaggio “ridi”, ben quindici muscoli del viso vengono attivati dal segnale(Il muscolo risorio del Santorini, situato lateralmente alle labbra che contraendosi fa ritrarre la bocca e il grande zigomatico provocano fisicamente la risata) La risata si riflette dall’espressione facciale ai muscoli del torace e dell’addome (le spalle e il torace si sollevano aritmicamente) sino agli sfinteri. Non a caso dopo una risata a crepapelle si sentono i muscoli della pancia doloranti, come pure le costole.

RESPIRAZIONE: Il primo beneficio provocato da una risata lo riceve la respirazione, che grazie ad essa diventa più profonda. L’aria dei polmoni viene rinnovata attraverso fasi di espirazione e inspirazione tre volte più efficaci che in stato di riposo. Questo favorisce l’eliminazione dell’acido lattico, una sostanza tossica per il nostro organismo, con una sensazione di minor stanchezza. Le alterazioni del ritmo respiratorio intervengono sull’ossigenazione del sangue. La respirazione, inoltre, esercita e rilassa la muscolatura toracica e innesca una ginnastica addominale che migliora le funzioni del fegato e dell’intestino.

I BENEFICI DELLA RISATA

CIRCOLAZIONE SANGUIGNA: La risata favorisce, attraverso la respirazione profonda, l’ossigenazione e la circolazione del sangue con aumento della pressione arteriosa. Il riso crea un calore interno generalizzato che ossigenando tutte le cellule del corpo, può accelerare la rigenerazione dei tessuti e stabilizzare molte funzioni corporee, contribuendo a difendere il fisico da infezioni. La riattivazione della circolazione provoca un generale senso di benessere (cenestesi).

CUORE: Durante una risata, il cuore aumenta le pulsazioni anche fino a 120 al minuto. OCCHI: Quando si ride gli occhi sfavillano, hanno una luce più accesa grazie a un nuovo

apporto di sangue fresco alle pupille.

NASO: Si dilatano le narici, aumentando così la quantità d’aria che entra nelle fosse nasali. Chi più ride, inoltre, con l’aria fresca ripulisce anche le fosse nasali e chi ride meno incorre nelle malattie di raffreddamento.

SISTEMA UDITIVO: Gli stessi suoni emessi da una risata contribuiscono a darci una sferzata di vitalità, grazie a un’azione positiva diretta sui nervi auditivi. 

POLMONI: Il primo effetto di una bella risata è di dare aria ai polmoni, con lo stesso risultato degli esercizi che si dovrebbero fare ogni mattina appena alzati. I nostri polmoni contengono infatti dal 10 al 15% di aria residua, che non esce con la respirazione ordinaria, ma che è bene togliere. 

(Accademia della Risata)

Che le grandi scelte siano il motore della vita; che si abbia sempre la forza di agire e di spazzare via quest’apatia che connatura le nostre belle e giovanili espressioni facciali.

Che si abbia la forza di cambiare un paese, ma soprattutto noi stessi.

Che si abbia la tenacia di stanare la maleducazione, l’arrivismo, la strafottenza assoluta e lo svigorimento dei ruoli e delle professioni.

Che gli alunni abbiano la grandezza morale e culturale di discutere dell’immensità letteraria e filosofica delle opere di Dante, piuttosto che del suo naso aquilino.

Che si possa ancora sperare nella cultura, nel viver etico e civile, nell’educazione, nel rispetto e nei valori.

Che questa non sia utopia e che si compia l’era della meritocrazia.

Que reste-t-il de nos amours?

Quando leggerai queste parole sarai più vecchio di quanto ricordavi. Il nome ufficiale delle tue macchie senili è lentiggini iperpigmentate.
Il termine anatomico ufficiale per definire una ruga è ritide.
Le grinze che hai nella parte superiore della faccia, le ritidi che ti solcano la fronte e gli occhi, sono solchi dinamici, detti anche linee facciali iperfunzionali e provocati dal movimento dei muscoli sottostanti.

Le rughe nella parte inferiore della faccia sono ritidi statiche, provocate dal sole e dalla gravità.

Ma diamoci un’occhiata allo specchio. Guardati la faccia con attenzione. Guardati gli occhi, la bocca.

(…) Riesci a rendertene conto?

A ciascuno il suo coma. Cosa ti ricorderai di prima, nessuno lo sa. Una possibilità è che la memoria si sia completamente cancellata.
Triangolodellebermudata. Hai subito danni cerebrali.


Chuck Palahniuk - Diary

THE SIMS 4, UNA BELLA CONFERMA!

Siamo qui oggi a parlare di the sims 4 per PC uscito lo scorso giovedì 4/9/2014. Guardando i tanti video trailer del gioco presenti sulla rete la mia prima impressione era stata quella di avere davanti un gioco in uscita quasi del tutto simile a the sims 3 a partire dalla grafica e dal gameplay ( il che mi aveva fatto pensare ad un solito butta fuori il gioco per fare soldi anche se di innovazione ci sarebbe stato ben poco). Acquistato un pò scetticamente il gioco però devo dire che le mie impressioni erano sbagliatissime. Il comparto grafico seppur molto simile al capitolo precedente risulta sicuramente migliorato, sopratutto in definizione di texture il che lo rende molto gradevole da giocare e fruibile da pc anche con prestazioni non elevate. La vera rivoluzione a mio avviso però sta nel gameplay! difatti i nostri sims adesso avranno molte espressioni facciali e molti atteggiamenti “fisici” che caratterizzeranno il loro stato d’animo rendendolo leggibile anche solo dal comportamento! adesso sarà possibile fare chiacchierate con molti sims contemporaneamente e addirittura chiacchierare anche mentre si sta svolgendo qualche altra attività! ( prima se il sim fosse stato impegnato a fare palestra, avremmo dovuto interrompere l’attività benefica per parlare con qualcuno, cosa che adesso non avviene in quanto possiamo parlare ed eseguire esercizi simultaneamente ). Bello anche il feedback di realismo inserito sulle varie attività……di fatti se il vostro sim si allena arriverà ad un punto dove stanco si fermerà…….e se sarete desiderosi di vederlo ancora performare sotto i pesi o con una bella corsetta liberissimi di mandarlo in “sovrallenamento”…….attenti però il giorno seguente a risvegliarvi con dolori muscolari! ;). Ottima anche l’idea delle personalità dei sim che daranno vita a comportamenti autonomi davvero azzeccati e belli da osservare ( una persona ordinata sistemerà sempre i piatti dopo che ha mangiato lavandoli o si rifarà il letto appena sveglio). Per finire la personalizzazione del sim o dell’abitazione non è mai stata così ricca come in questo capitolo rendendo unico tutto ciò che si crea e si vive. Buono anche il rapporto bisogni del sim - azioni da eseguire per soddisfarli, bisognerà si dedicarsi al benessere del proprio alterego virtuale ma in questo capitolo sembra migliorato il rapporto temporale che occorre per riempire le barre di stato rispetto al tempo spendibile in altre attività prima di dover di nuovo ripensare ai suoi bisogni. In Definitiva un gioco simulativo di vita reale davvero ben fatto, che mi ha fatto divertire e penso mi terrà compagnia per parecchie ore di gameplay……..attendendo anche le “consuete” e divertenti espansioni! The sims 4 è disponibile in tutti i negozi o in digital downlad dal sito di ORIGIN al prezzo base per la limited edition di euro 59,90 oppure euro 69,90 per la versione Delux. Un trailer del gioco è disponibile QUI.

VOTO 8

A TUTTO GAME!

PIETRO

Oggi, nella nuova scuola, ci hanno fatto fare un video per presentarci. Ieri la professoressa ci ha fatto fare pratica con le espressioni facciali e le ha fatte provare a tutti.
Quando è arrivata a me io ho sorriso e lei ha detto:”Userai il sorriso tu, no? Cosa vorresti fare?”
Io ho smesso di sorridere e le ho detto:”No il sorriso non lo userò perché ho l’apparecchio.” Dicendolo ho abbassato gli occhi e lei ha detto:”Ma quello è il tuo punto di forza infatti!”

Non so mi ha fatto sorridere subito.

Una persona che ammiro tantissimo e non potevo non partecipare

Day 1: A volte c’è bisogno di qualcuno che ti ricordi che vali la pena.

Mi sono svegliata e ho ripensato a quando Elisa pubblicò Life is what you make of it, a quelle frasi che mi colpirono e che continuano a darmi una mano.
In particolare : Abbiamo il potere di scegliere come vedere le cose quindi sfruttiamolo, usiamolo ,almeno proviamoci.. peggio di così non può andare. Io lo voglio fare , lo farò ,anzi, lo faccio e possiamo farlo insieme, possiamo provare?
Da qui un’enorme carica per alzarmi dal letto e i muscoli facciali mi dicevano di sorridere; da qui il mio Day 1. Comincerò lentamente anche io un processo verso la serenità, verso l’acquisizione di un pizzico in più di autostima. E continuo a ringraziare ogni giorno Dio perché alcuni angeli li ho visti davvero, anche attraverso un social network, anche se sono lontani, ma non troppo per non sentirli vicino,come te. Grazie Ellie, per i tuoi video, per l’iniziativa, per la forza. 

anonymous said:

cosa studi?

arte, cioè devo fare quattro disegni dal vero, un disegno anatomico con i muscoli facciali e finire un disegno a penna ma sto guardando un anime cwc

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video