estivo

Sai cos’ho capito? Che non basta un ‘addio’ per abbandonare una persona. Non basta cancellare le foto, il suo numero, i suoi messaggi per dimenticare quello che avete passato. Che andare avanti fingendo un sorriso non vi farà stare meglio. E che il dolore, la sua assenza, il bisogno di avere l’altra persona con voi, sarà sempre lì. E ritornerà a tormentarvi.
—  bloccataneisuoisogni.

Era l’estate dei miei 15 anni ed ero a Londra per una vacanza-studio con le amiche più care che ho.
Ero appena uscita da una relazione abbastanza importante e avevo il cuore sfracellato in mille pezzettini. Potevo mai sapere che lì avrei conosciuto una persona capace di rimettermeli insieme?
Non vi racconterò come ci siamo conosciuti perchè non avrebbe molto senso. Abbiamo semplicemente iniziato a parlare. Parli un giorno, parli un altro e poi finisci le parole. Così abbiamo smesso di raccontarci della nostra vita, dei nostri sogni e abbiamo iniziato a baciarci. Non furono i baci più belli della mia vita, sapevano di fumo mischiato alla menta. Però non me li scorderò mai, quei baci. Il viaggio durò un mese ma, non so se vi è mai capitato, fu come se il mondo si fosse fermato e quei trenta giorni furono la cosa più bella che potessi mai vivere. Londra con lui era tutta un’altra cosa. Una sera siamo andati in un posto bellissimo a guardare le stelle. Fu la prima volta in tutta la mia vita che vidi una stella cadente e non espressi un desiderio perchè, quando stavo con lui, non avevo bisogno di nient’altro.
Il college in cui alloggiavamo era in una piccola cittadina a venti minuti di treno da Londra. Così, un giorno, andammo sulla strada alle quattro di notte e ci allungammo. Non ci importava niente se fossero passate le macchine e ci avrebbero investito, la cosa più importante era stare insieme. Io con lui potevo anche fare le cose più pericolose di questo mondo, mi sentivo comunque protetta. Che poi, a pensarci bene, stavo amando. Esiste cosa più pericolosa di questa? Non credo.
Facemmo tante di quelle cose insieme: mangiammo Fish and Chips fino alla nausea, stessa cosa con gli StarBucks, comprammo tanti di quei souvenir, vestiti, scattammo tante di quelle foto e sentimmo così tante canzoni. Ecco, penso che questa sia stata la cosa più dolorosa. La canzone che ascoltavamo sempre, secondi, minuti ed ore, era “L’ultima notte al mondo” di Tiziano Ferro. non è un granchè, ma era l’unica che ci rappresentava fino in fondo. Ogni giorno, ogni notte, ci comportavamo come se fosse l’ultima al mondo. Il problema è che quella notte arrivò. E in un certo senso fu proprio l’ultima al mondo, del mio mondo. L’ultima notte di noi.
Facemmo l’amore nel modo migliore in cui si possa fare. Io avevo le lacrime ma stavo bene. Per la prima volta in vita mia, mi sono sentita nel posto giusto, nel momento giusto, con la persona giusta. Ero giusta. Capite? Stavo facendo lo sbaglio più grande della mia vita e mi sentivo giusta. Che enorme paradosso.
Fu la notte più bella della mia vita.
Evito di raccontarvi come fu tragico il giorno seguente, anche perchè non me lo ricordo tanto nello specifico. L’unica cosa che mi stupì fu che non versai nemmeno una lacrima. Piangevo dentro. Tanto, non era fuori che ero distrutta.
L’ultima volta che ci baciammo erano le 09.06 del 15 luglio.
Lui mi disse che ogni giorno, alla stessa ora, dovevo guardare il cielo e ricordarmi di lui.
Lui avrebbe fatto lo stesso.
Non l’ho nè più visto, nè sentito e non ho più avuto notizie su di lui.
Quando tornai ebbi diverse storie, alcune importanti altre un pò meno.
Ma tuttora, alle 09.06, non importa cosa io stia facendo, osservo il cielo e mi ricordo di lui.
Mi ricordo dell’ultima notte al mondo, di Londra, delle foto, dei ricordi che ti tolgono l’anima.

E mi sento giusta.
Non nella vita o nelle braccia di qualcun’altro.
Mi sento giusta nella mia vita.
E semmai un giorno dovessi rivederlo, l’unica cosa che gli direi sarebbe grazie. Perchè senza di lui non sarei quella che sono.

—  corriavantiescartalitutti
9

Background Story

Life is peaceful on the shores of the Simediterranean sea, back in the 30’s Porto Estivo was a charming seaside resort until a violent storm swept away the little town .. Porto Estivo is now an empty land, a white canvas where you can fully express your creativity !

Yeah, I made up a story to justify the emptiness of the world

Details and requirements

This world is based on Sunset Valley, I tweaked a little the original map to add some new areas : it now has a dense downtown area, a large harbour, a brand new rural/wooden neighborhood and some new beaches to explore ! I did my best to bring a mediterranean atmosphere to the world, I’m satisfied with the look of the shores but I went a little wild with the lavender fields and the forest .. Porto Estivo is an odd mix of mediterranean/tuscanian/italian/provencal elements actually

  • Requirements: World Adventure | Pets | University LIfe | Supernatural | Island Paradise | Monte Vista from the sims 3 store

I also have Late Night | Ambition | Seasons | Town Life stuff installed but I think you’ll be safe with just the ones listed above 

  • Lots :The world has 121 empty lots of various sizes 
  • Spawners :I placed all the spawners shown in Caw (depending on the Ep I have) except the WA ones and the freshwater fishes since the world doesn’t have any pond

Terms of Use and Sharing

TOU : nothing special here, don’t claim this world as your own, don’t try to make money out of it and don’t re-upload it anywhere (unless you did some modifications to the world) ..

Feel free to release a save file or to modify the world in CAW if you want to add/remove things, just give me a little credits when you think it’s appropriate 

Also, don’t hesitate to tag you pics with #porto estivo if you use the world, I’d love to see what you’ve done with it !

Download

if you have any issue with the bridge or the lighthouse, please, send me an ask and i’ll try to fix that

Credits and optional downloads

Thanks a lot to nilxis for his lovely grass textures and his amazing lighting mod that makes the world look way more beautiful ! 

These following downloads are totally optional, they’re not required for the world to work properly (aesthetic purpose) :

Hope you’ll have fun playing Porto Estivo ! it’s my very first world and it’s far from being perfect, I also apologize for the glitches that will probably occur.. 

Siamo a settembre. E ti giri,ma non erano 3 mesi? I lunghi 3 mesi? Sono volati,come il vento caldo sulla sabbia,come quelle stelle piene di desideri che forse non si realizzeranno mai.Ma a noi adolescenti piace essere un po’ illusi. Abbiamo corso sulla sabbia fredda di notte senza meta,abbiamo mangiato i magnum a non finire e abbiamo ballato intorno al falò notturno. Ci siamo sentiti liberi quando tornavamo alle 4 di notte. Ci siamo sentiti grandi a bere magari per dimenticare,per ridere o per gli amici. Non abbiamo preso il raffreddore dopo un bagno di notte nonostante facesse freddo. Perchè siamo forti,siamo forti dentro e fuori.Abbiamo sfogliato i libri sotto il sole che bruciava,ma non ci importavamo delle scottature. La protezione era comunque una cosa inesistente. Abbiamo guardato i fuochi d’artificio a Ferragosto,le stelle a San Lorenzo e il mare di giorno. Perchè sono cose che vanno guardate,vanno vissute. In quei giorni avevamo la sabbia da ogni parte,ma non ce ne curavamo. Abbiamo conosciuto gente,ci siamo sentiti meno timidi perchè non avremmo mai più rivisto quelle facce. Ci siamo scatenati al suono di Calvin Harris e Avicii come non abbiamo mai fatto. Abbiamo fatto i salti nel vuoto,buttati dalle scogliere come se fosse l’ultimo giorno della nostra vita.Abbiamo riso fino alle lacrime e abbiamo cantato per strada. Abbiamo parlato di tutto e di niente. Perchè quando sei un adolescente non hai ancora le idee chiare.Siamo quelli che partono con la valigia in ordine e che al ritorno non riescono a chiuderla. E poi ci sono gli amori estivi. Si,quelli fuggenti,brevi,gli amori lampo. Si pensa che gli amori estivi siano amori finti, fasulli, ma in realtà sono più veri di tutto il resto. Ti scompigliano i capelli e ti fanno tremare le gambe.
Sono quelli che ti tolgono il fiato,intensi e devastanti,corrono come il vento e fanno la gara con il tempo.Gli amori estivi ti lasciano addosso il profumo di salsedine e la sabbia tra le dita.
Sono gli sguardi di passione e tenerezze sulla riva. Sanno di bevute d’un sorso che portano capogiri come quei baci dati in fretta che sanno di profumo e di malinconia. Siamo ritornati in lacrime ascoltando Ed Sheeran in macchina perchè forse la sua musica è l’unica che riflette le nostre emozioni. Abbiamo pianto alla fine,abbiamo abbracciato gente che nemmeno conoscevamo,abbiamo fatto i selfie e ci siamo scambiati i braccialetti per ricordo. Perchè ogni estate ci fa crescere,ci fa ribellare,ci fa essere quello che vogliamo durante l’anno.
—  timi
Quando parli per molto tempo di un ragazzo, alla fine ti innamori…
Mi sono resa conto di stare davvero male quando mi hanno detto ‘non essere triste,pensa a qualcosa di bello’ ed io non sapevo a che pensare..
—  comepezzidipuzzleincompatibili (Via freeandalivee)