Dimmi che ti ricordi ancora di tutto il tempo passato assieme. Delle nostre cazzate, delle nostre conversazioni, dei nostri sguardi, del nostro primo bacio su quella panchina, la nostra panchina.
Dimmi che ti ricordi delle Buonanotte alle tre del mattino, dei lunghi messaggi e degli interminabili abbracci.
Raccontami che ti manca tenermi tra le tue braccia e stringermi a te.
Dimmi che ce l’hai ancora il mio braccialetto che avevi messo sul polso sinistro, quello con la cicatrice.
Dimmi che certe notte mi cerchi nei sogni o vago tra i tuoi pensieri impedendoti di dormire.
Dimmelo ancora una volta quanto ci tieni a me, che ti manco e che ti basto.
Dimmi che io completo te come tu completi me.
Dimmelo che quando senti delle battutacce ti vengono in mente le mie, e le risate che facevo da sola, e il tuo darmi della stupida e poi baciarmi e che un sorriso ti scappa ancora.
Dimmi che le risate che facevamo non riesci a farle con nessun altro.
Dimmelo che posso scriverti ogni giorno senza disturbarti.
Dimmi che ti mancano pure le mie paranoie e i miei difetti.
Dimmi che quando vedi passare un treno, anche tu vorresti saltarci su e venire da me.
Dimmi che ti manca vederci.
Dimmi che ti manca la mia gelosia e la tua.
Dimmelo che vorresti prendere ancora il mio cellulare, leggere i messaggi e fare lo scazzato per poi sentirti dire “idiota, lo sai che voglio solo te!”.
Dimmo che nemmeno a te bastano delle foto su Facebook e che vorresti avere la faccia contro la mia.
Dimmi che quando ascolti una canzone ti soffermi sul pezzo che ci rispecchia, che mi rispecchia.
Dimmi che quando qualcuno ordina il thé alla pesca pensi a me.
Dimmi che non riesci più ad aprirti, a sfogarti con nessuna al di fuori di me.
Dimmi che nei momenti spenti, quelli in cui non hai nulla da fare, ti passo per la testa e ci rimango un bel po’.
Dimmi che nelle noiosissime ore di scuola anche tu speri in un mio messaggio.
Dimmi che senza di me è difficile.
Dimmelo che continuerai ad esserci per me, perché senó io non riesco ad andare avanti.

DIMMI

Dimmi se c’è una soluzione, se mai potrò cambiare, se mai potrò vivere. Dimmi se potrò sopravvivere a me stessa, se non mi lascerò cadere definitivamente. Dimmi se finirò di inciampare, se questo passerà, se l’odio potrà mai sparire dai miei occhi.

Dimmi, c’è posto per una come me nel mondo? 
Dimmi, c’è qualcuno disposto ad amarmi così come sono?
Dimmi, avrò il coraggio di andare avanti?

Dimmi, potrò mai salvarmi? 

Dimmi che ci sono in tutto cio che fai . Dimmi che il mio non è un amore platonico . Dimmi che nelle margherite che amo tanto quando le regali ci vedi il mio sorriso . Dimmi che mentre la baci qualcosa ti ricorda me . Dimmi che siamo esistiti perché alle volte mi sembra solamente la mia immaginazione . E se ti viene in mente dimmi che mi ami anche solo un pochino

Il fatto è che qua tutti pensano che io sia forte, che io mi sappia salvare da sola, ma io non sono forte. Non lo sono mai stata.Mi sono sempre salvata da sola solo perché non potevo fare altrimenti.
Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video