Domani

Ho passato parte della mia breve esistenza a domandarmi come sarà il domani in generale, il mio in particolare. Ne ho immaginate un po’ di ogni, dall’abitare a Parigi e fare colazione guardando parc du Citroen al restare a casa e restaurare la vecchia tenuta di famiglia riportandola agli antichi splendori. Ovviamente quasi nessuno dei miei sogni ad occhi aperti si è mai realizzato anzi, di solito è finita esattamente al contrario. Ho abbandonato la campagna e relativo super cascinale per passare ad un appartamento, l’auto non l’ho ancora cambiata e non ho mai imparato a suonare alcuno strumento. Non sono un regista teatrale e non faccio montaggio video per mantenermi.
Alla fine ho smesso di chiedermi cosa succederà domani, tra una settimana, tra un anno, tra dieci. Non che non pensi più al futuro, semplicemente provo a concentrarmi sull’oggi, sul domani ed al massimo sul dopodomani. 
Se una cosa non va esattamente come doveva andare basta smontarla e ricominciare o semplicemente cambiare prospettiva ed usarla per un altro scopo. Alle volte funziona anche meglio. 
Come sarà la mia vita tra un anno? Non ne ho idea, come voi del resto. 
Una cosa ho imparato: non fasciarsi la testa prima del necessario e forse nemmeno dopo. C’è sempre una via d’uscita e se proprio ti trovi davanti un muro invalicabile puoi sempre far marcia indietro e prendere un’altra strada. 

Chi vuol esser lieto sia, di domani non v’è certezza. 

by @sphimm “#ttexperience14 - Due passi nella tenuta dell’Agriturismo Il Trebbio gestito da Paola Perugini che ci racconta dei tempi in cui il cascinale era dimora della famiglia paterna. Orgogliosa ci mostra gli orti di ortaggi e aromatici e le recinzioni dove alleva pollame, il tutto destinato alle cucine della struttura. Qui è anche possibile soggiornare nelle stanze ricavate dal restauro degli spazi dell’edificio. #Sansepolcro #Arezzo” via @PhotoRepost_app

#ttexperience14 - Due passi nella tenuta dell’Agriturismo Il Trebbio gestito da Paola Perugini che ci racconta dei tempi in cui il cascinale era dimora della famiglia paterna. Orgogliosa ci mostra gli orti di ortaggi e aromatici e le recinzioni dove alleva pollame, il tutto destinato alle cucine della struttura. Qui è anche possibile soggiornare nelle stanze ricavate dal restauro degli spazi dell’edificio. #Sansepolcro #Arezzo | by sphimm | Look on Instagram: http://ift.tt/1xYD8V2

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video