17-20.11_Vukovar 1991-2011 (I mini viaggi di Viaggiare i Balcani)

image

Vukovar vent’anni dopo. Vent’anni dopo l’inizio del conflitto jugoslavo; vent’anni dopo l’assedio durissimo che ha provocato la totale distruzione di una perla dell’architettura barocca; vent’anni dopo il trauma nelle relazioni tra Serbi e Croati in questa regione multietnica … Il nostro è un viaggio della memoria e un viaggio dello spirito. Ma è anche un … viaggio in automobile, per percorrere con agilità le strade che ci conducono a ritroso ai luoghi e ai primi catastrofici momenti della guerra in Jugoslavia.

Vukovar e il suo territorio hanno ospitato per secoli numerose nazionalità (tedeschi, ungheresi, ebrei, serbi, croati, russini, …) che hanno vissuto l’una fianco all’altra con il lavoro della terra, la cura degli animali ed i fitti commerci cittadini stimolati dalla presenza del Danubio.

Città borghese e operaia, a dispetto della distruzione subita nell’estate-autunno 1991, Vukovar sta portando a termine con ostinazione il restauro dei suoi prestigiosi gioielli architettonici.

Il mese di novembre è tradizionalmente consacrato al ricordo dell’assedio, della difesa e della caduta della città: un’occasione fondamentale per riflettere sulla rovina fisica e sulla distruzione morale e culturale di una città multietnica jugoslava, modello di operosità, convivenza e prosperità.

Ci immergeremo poi nei villaggi danubiani dell’area, che ci propongono numerosi e ricchissimi piani di lettura: storia, comunità, religioni e culture in effervescenza all’interno di un microterritorio multietnico.

E poi un tuffo nella Baranja, regione dove la minoranza magiara opera con maestria ed energia nella coltivazione di vigneti rinomati e dove villaggi dai tratti architettonici ungheresi si allungano lungo le sottili strade di provincia.

Apriremo questo viaggio ricco di suggestioni, curiosità e sorprese con una sosta a Zagabria, dove si respirano un passato ed una tradizione di nobiltà e lo chiuderemo con un breve passaggio a Lubiana, piccola Vienna del mondo slavo. Sosteremo infine a Jasenovac, lungo il placido fiume Sava, per visitare il memoriale realizzato dal grande architetto Bogdan Bogdanović, che riassume con profondità impareggiabile la tragedia delle migliaia di vite umane perdute nel campo di sterminio creato dal regime croato filonazista.

Per informazioni ed iscrizioni: info@viaggiareibalcani.net oppure 339/1246822

Organizzazione tecnica: Agenzia Viaggi ETLI-TN Corso Rosmini, 82\A 38068 Rovereto (Tn)

www.viaggiareibalcani.it

15.06_Conversazioni sulla Bosnia

alle ore 18.00

presso: Villa Erizzo, Piazza Donatori di Sangue 10 - Mestre

Conversazione con

Paolo Rumiz

Giornalista e scrittore, editorialista de “La Repubblica”

e

Gianfranco Bettin 

Assessore alle Politiche Giovanili e pace del Comune di Venezia

 su

La Cotogna di Istambul (Feltrinelli Editore 2010) e

Maschere per un massacro (Feltrinelli Editore 2011)

"Ma voi che ne sapete dell’amore", diceva sospirando il nostro Max quando il discorso cadeva sul tema della passione che il mondo consuma: era quello il segnale che noi tutti aspettavamo per prendere coraggio e chiedergli di raccontare ancora della cotogna venuta da Istanbul, una gran storia d’amore e di mort eche si giocò tra Vienna e Sarajevo quando ebbe fine al centro dei Balcani quella cosa che noi chiamammo guerra e invece fu un imbroglio sanguinoso.da La Cotogna di Istambul

La Biblioteca Civica di Mestre ospita fino al 15 giugno 2011 la mostra fotografica di Giacomo Cosua sul viaggio a Tuzla, Sarajevo e Srebrenica compiuto da alcuni giovani veneziani in occasione della Settimana della Memoria di Srebrenica nell’estate del 2010.

Orari di apertura della mostra:

Lunedì 14.00 - 19.00 / da martedì a sabato 9.00 - 19.00

  Ingresso libero

Informazioni

Centro Pace del Comune di Venezia

Tel. 041 2747645/71 - centropace@comune.venezia.it

Biblioteca Civica, Via Miranese 56 - Mestre

Tel. 041 2392082/62 - eventi.bibliotecacivica@comune.venezia.it

25.09_Marcia per la Pace Perugia-Assisi

image

domenica 25 settembre

la Città di Venezia partecipa alla

Marcia Perugia - Assisi

per la pace e la fratellanza dei popoli”


Anche quest’anno il Comune di Venezia aderisce alla"Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza tra i popoli" di domenica 25 settembre.

La Marcia si terrà a cinquant’anni dalla prima Perugia-Assisi organizzata, con lo stesso slogan, da Aldo Capitini il 24 settembre 1961. La manifestazione partirà dai Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00 e arriverà alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove si svolgerà la manifestazione conclusiva.

Per favorire la partecipazione il Centro Pace mette a disposizione un pullman, con partenza da Venezia (Piazzale Roma) alle ore 5.00 e da Mestre (stazione FS) alle ore 5.10. Il rientro è previsto in serata


Per informazioni e prenotazioni: 041274.76.45/71 oppure 3288347853 centropace@comune.venezia.it 

02.06_Corri al Forte Meeting People

image

Nella suggestiva dell’oasi naturalistica del Forte Rossarol, tra la vegetazione tipica della gronda lagunare, correndo tra gli spazi del vecchio Forte, si avrà l’occasione non solo di fare una piacevole corsa amatoriale, ma di incontrare persone e riflettere.

Il Forte Rossarol é, infatti, da anni uno spazio priviligiato di accoglienza per minori stranieri non accompagnati e rifugiati politici adulti.

CORRI AL FORTE - MEETING PEOPLE vuole essere un’opportunità di incontro e di conoscenza tra la città e le persone ospiti che vengono da paesi lontani.

Al termine della corsa ci sarà un momento di festa, con musica e buffet etnico e, per chi vuole, approfondimenti con esperti sui temi dell’immigrazione.

Corsa non competitiva - Partenza ore 9.30 da Forte Rossarol. Km 10 per Adulti (da Juniores M/F a M/F 80) e Km 5 per categorie Giova- nili (da Esordienti a Allievi M/F).

PER ISCRIZIONI E INFORMAZIONI DETTAGLIATE: 

Renato Mingardi cell. 340.3947841 - rmingardi@cogescoop.it

Barizza Giuliano cell. 392.8911425 - circolo.carive@tin.it

Forte Rossarol tel e fax 041.5415757 

www.icare.org - www.cogescoop.it - www.ceisdonmilani.com

e-Mail ISCRIZIONE

corriforte@gmail.com

fax ISCRIZIONE

041.5415757

A settembre_Corso di Djembe

image

Sono aperte le iscrizioni per gli stage di Famoudou Konate a Venezia e Roma, con l’associazione Djembe. Famoudou Konate è maestro di djembe e viene dalla Repubblica di Guinea, Africa occidentale. ( www.famoudoukonate.com )

Per maggiori info:
http://www.djembe.it/modules/icontent/index.php?page=144

13.11_Aung San Suu Kyi

image

Il gruppo Amnesty International di Venezia organizza un‎ incontro che si terrà

domenica 13 novembre h.16 presso il Palazzo delle Prigioni, Riva Schiavoni.

Ad un anno dalla liberazione di Aung San Suu Kyi, Paolo Pobbiati, ex Presidente della Sezione italiana di Amnesty International, e il Prof.Lauso Zagato, Ca’Foscari, saranno presenti per fare il punto sulla situazione in Myanmar.

Gruppo ITA_ 263 Venezia 

Amnesty International 

Sezione italiana 

c/o ESU Cultura Dorsoduro 3861 

30123 Venezia 

gr263@amnesty.it

02.09_Nur/Luce. Appunti Afghani

image


Venerdì 2 settembre, alle ore 16:00, Sala del Piovego di Palazzo DucaleVenezia

INCONTRO con:

Renata Codello -Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna
Gianfranco Bettin - Assessore Politiche Giovanili e Pace del Comune di Venezia
Gino Strada - Fondatore di Emergency

sarà presente l’artista Monika Bulaj
 

per info: 041 2747641 / 7671
06-05_Tiziano Terzani e la Rivoluzione Interiore

image

presso: Teatro dei Frari,

Calle “drio l’Archivio” - San Polo, 2464/Q - Venezia


Tiziano Terzani

(Firenze 14.09.1938 - Orsigna 28.07.2004)

e la rivoluzione interiore


con la proiezione del film-intervista Anam, il Senza nome di Mario Zanot


Partecipano:

Gloria Germani, Tiziano Terzani: la rivoluzione dentro di noi

Gabriele Gastaldello, Prospettive del cammino interiore

Patrizia Gioia, La rivoluzione interiore tra Terzani e Panikkar

Roberta Pierobon e Daniele Spero, Le infinite eredità di Tiziano Terzani


in apertura testimonianza di

Nandino Capovilla, "Quel che di me dimora in lui non muore"

Passaggi. Tiziano Terzani versus Vittorio Arrigoni


a conclusione proiezione degli extra da Anam, il Senza nome di Mario Zanot


Coordinamento: Daniele Spero

Ingresso libero

29.11_Degustazione Equo e Solidale

image

Cari amici di Aqua Altra,

Giovedì 29 Novembre, a partire dalle 8.30 la cooperativa offrirà gratuitamente una piccola colazione equa con degustazione di biscotti, caffè equo e tisane vendute direttamente dalla nostra bottega.

Sarà una ottima occasione per poterci scambiare gli auguri per le prossime festività, e un modo per conoscere le idee regalo che la Cooperativa offre ai propri clienti per il periodo natalizio.

Cosa aspettate?

Venite a trovarci!

Text
Photo
Quote
Link
Chat
Audio
Video