abercrombie

Ma sapete una cosa? vaffanculo, no dico davvero vaffanculo a tutto, vaffanculo a tutti.
Vaffanculo alle persone di merda, alle ragazze strafighe, ai ragazzi che si credono modelli di Abercrombie.
Vaffanculo a Facebook e agli stati usati per dire quello che non si ha il coraggio di dire in faccia alla gente, al ‘visualizzato alle’ , a WhatsApp e al ‘ultimo accesso alle’, ad Ask e al gioco dei nomi, alle classifiche sulle ragazze più carine e ai voti sulla bellezza.
Vaffanculo a tutti i messaggi scritti e mai inviati, a tutte le lettere mai spedite a tutte le telefonate mai effettuate.
Vaffanculo agli ipocriti, ai finti moralisti e ai ‘so tutto io’.
Vaffanculo a chi giudica senza sapere, a chi non si fa i cazzi suoi perchè fino a cent’anni non ci vuole campare.
Vaffanculo a cupido e alle sue frecce di merda che mannaggia al clero ce fosse na volta cristoiddio che se piglia la mira der core e non der culo.
Vaffanculo agli abbracci mancati, ai baci non dati e agli amori non ritrovati.
Vaffanculo a chi si prende la libertà di spezzare cuori, a chi calpesta i sentimenti e chi infrange i sogni.
Vaffanculo ai letti troppo vuoti e alle stanze troppo piene di gente, al mascara colato, alle lacrime versate per chi in fondo non ne meritava manco mezza.
Vaffanculo alla scuola e ai professori, ai voti e ai pomeriggi passati in casa a studiare.
Vaffanculo alle prime impressioni, alle preferenze ed alle ingiustizie.
Vaffanculo agli autobus persi e alle code troppo lunghe alle macchinette.
Vaffanculo a chi non capisce e a chi crede di capire tutto quando in verità non ce capisce n’cazzo.
Vaffanculo a tutto stò cazzo di mondo di merda che non fa altro che peggiorare.
Vaffanculo a tutti, belli e brutti.