Mario Montes

2

Mario Wagner - Skoda Fabia Monte Carlo

This artist is very distinctive, his style is continuos throughout all of his pieces of work. His work looks drawn and also has a watercolour effect. In his pieces he has one part of the image that stands out, in this case it is the car. The car looks more defined than the rest of the image, this gives the car a photo feel. In his pieces he generally uses white, black and one other colour. In this case it is red, he uses different shades of red throughout the image to make it flow, this also draws your attention to the car as it is the brightest and loudest colour in the whole image. The colours are restricted. No text is used in the image, this is very effective as you have to figure it out yourself. This image was used to promote the SKODA FABIA MONTE CARLO. Although it is all one image there are many different layers and elements. You have the background being the mountains, another layer being the tape on the track where the car is driving. The people who seem to be cheering are another element that stand out, this could be to show the excitement of the subject matter, the car. The image is very realistic, it looks almost like a photograph in some places. Wagner has made the image realistic but changed it to make it look like a painting which some might argue takes away the ‘realistic’ side of things. This image, although looks like a painting, is computer made. This is sculpted very well as it looks like a painting but in fact is computer generated. It is trying to promote the SKODA FABIA MONTE CARLO as it is a important year for SKODA. 

The artist Mario Wagner was born in 1974 and lives in the USA. his work has been published in renowned anthologies such as 3x3 magazine and Illustration Now! He has also worked for ABSOLUT VODKA, Cheerios, IKEA, New York Times Magazine, Wall Street Journal and WIRED Magazine.

 This relates to my brief as it is trying to promote something, in this case it is a car but i have changed it to be promoting skateboarding. This has inspired me to use layers and colours to draw the eyes of the audience to your chosen focal point. For me this will be skateboarding, i could use the design idea of using mono colours and one other elaborate colour, this does not have to be red but i now know how effective this colour is. 

Municipio XIV: Fiaccolata contro il degrado e le baraccopoli

Municipio XIV: Fiaccolata contro il degrado e le baraccopoli

Roma, Municipio XIV contro il degrado: Fiaccolata  sabato 13 dicembre ore 17:30  piazzale della stazione di Monte Mario

 Dal piazzale antistante la stazione di Monte Mario per arrivare fino a piazza Guadalupe. Questo il tragitto che seguirà la fiaccolata con la quale le associazioni proponenti intendono dire asta all’aumento incontrollato di rom, degrado ed insediamenti abusivi a Roma.

La…

View On WordPress

Buongiorno a tutti, amici.
Мое утро начинается с грозы. Но я люблю этот запах. В такие моменты хочется сидеть с книгой и всевозможными вкусностями, укутавшись одеялом:))).

А еще, сегодня у самых лучших мамы и папы - день свадьбы, 26 лет!!! Ну что, еще, как минимум, столько же)))? Я вас очень люблю и крепко-крепко целую ❤️❤️❤️❤️❤️😘💋😘💋😘💋😘🍷👏🙏 (presso Monte Mario)

Quanto mi piacerebbe fuggire una mattina senza dire nulla a nessuno.
“Un biglietto per Roma” disse la ragazza con lo zaino pieno di sogni.
Andarsene,non si sà dove,ma farlo.
Eccoci arrivati:c’è così tanta gente e ognuna di loro mi sorride.
Tutto intorno a me sembra magnifico;sono giunta nella più bella città,quella città tanto attesa e sognata eccola qua.
Cinecittà.
Villa Albani.
Centocelle.
Montesacro.
Monte Mario.
Quanti luoghi da visitare,quanti filmini mentali fatti.
Sono felice,per una volta lo sono veramente.
Un senso di pienezza mi pervade,non ho mai provato una sensazione così forte.
Il buio.
Mi alzo pian piano.
L’unico rumore è il mio respiro affannoso.
Non sono diventata come loro;mi sono semplicemente svegliata.

Quanto mi piacerebbe fuggire una mattina senza dire nulla a nessuno.
“Un biglietto per Roma” disse la ragazza con lo zaino pieno di sogni.
Andarsene,non si sà dove,ma farlo.
Eccoci arrivati:c’è così tanta gente e ognuna di loro mi sorride.
Tutto intorno a me sembra magnifico;sono giunta nella più bella città,quella città tanto attesa e sognata eccola qua.
Cinecittà.
Villa Albani.
Centocelle.
Montesacro.
Monte Mario.
Quanti luoghi da visitare,quanti filmini mentali fatti.
Sono felice,per una volta lo sono veramente.
Un senso di pienezza mi pervade,non ho mai provato una sensazione così forte.
Il buio.
Mi alzo pian piano.
L’unico rumore è il mio respiro affannoso.
Non sono diventata come loro;mi sono semplicemente svegliata.

Il Meridiano di Roma, o Meridiano di Monte Mario, detto anche Primo Meridiano d’Italia, è un meridiano primo adottato nell’Ottocento per la cartografia del Regno d’Italia.
Fu definito nel 1870 dal gesuita e astronomo italiano Padre Angelo Secchi. Era posto a 12° 27′ 08,400″ ad est di Greenwich.

Il meridiano attraversa Roma in corrispondenza della Basilica di San Pietro anche se per il suo posizionamento fisso sul terreno fu scelto per praticità un luogo posto in posizione sopraelevata nell’adiacente collina di Monte Mario presso l’attuale Villa Mellini. Il luogo è ora segnalato da un torre.