*asylum

10

  Tree Stumps Turned Into Gorgeous Planters

If you’ve read the first part of this post, you’ll already know how easy it is to turn an old tree stump into an attractive flower planter. Why throw it out, or go to the trouble of digging it out of the ground, when you can leave it in situ and use it as a stunning planter. If you’re stuck for ideas, take a look at these examples of tree stump planters that will leave you desperate to make one of your own! Check them out!

10

Living On The Open Road In An Adorable Tiny Home                                        

When you think about travel trailers, this is probably very far from what you envision. The average caravan is pretty drab, inside and out, but a company named Heirloom, out of Portland, makes the most gorgeous travel trailers that look like miniature historic homes. The outside of these trailers is incredibly quaint, with gorgeous wood siding and whitewashed window frames. However, it’s the inside that’s arguably more impressive. The way that space is utilized is extraordinary, so you’ll be amazed at how much can fit inside one of these tiny homes. Starting at $65,000 for a basic package, a Tiny Heirloom is more costly than a full-sized home would be in some areas, but think of all the amazing adventures you could have!

Website: Heirloom

10

Emmanuelle Pacini

Il suo è un lavoro introspettivo che richiama aspetti meditativi attraverso la rappresentazione di corpi femminili ad occhi chiusi. Le sue opere producono nello spettatore un senso di ritorno alla propria natura, sebbene l’idea basilare è quella di “ un’ organismo geneticamente modificato”.
Il corpo umano si è trasformato in un elemento integrante con la terra e le proprie radici. Il ritorno alla madre natura come aspetto della donna/uomo contemporaneo è senza dubbio una richiesta, un sentimento di appartenenza a quello che la realtà “denaturalizzata” di oggigiorno offre.
La scultrice attraverso i suoi stati d’animo ritorna “all’ essenziale”; le sue creazioni inducono a pensare al profondo rapporto stabilito dal punto di vista dell’artista con la natura e la società.
La vita interiore si scolpisce nelle figure nude attraverso segni personali e crepe proprie della ceramica RaKu. Gli elementi naturali interagiscono con l’artista durante la realizzazione dell’opera; terra, fuoco, acqua e vento che ne determinano la superficie e rafforzano il collegamento con la natura.
Nata in Svizzera nel 1978 studia scultura alla Accademia di Belle Arti di Brera e Bologna e si diploma nel 2002. Torna a Milano nel 2003 e lavorando come assistente di scultori entra in contatto con la tecnica della ceramica Raku. Via:artodyssey

Alejandro de Luna